quarrata. UNA PROROGA DI CIRCA TRE MESI PER IL PROGETTO RITMONDO E LE SALETTE DI MUSICA

La Civetta

QUARRATA. Nonostante a fine mese scadi la gestione delle salette musicali e del progetto “Ritmondo” l’amministrazione comunale con una delibera di giunta ha deciso di mantenere il progetto in essere fino alla fine del corrente anno scolastico (ovvero il 30 giugno prossimo) prorogando il progetto “per consentire il termine della programmazione intrapresa”.

L’atto di indirizzo assunto dalla giunta municipale ha demandato al servizio sociale del Comune la redazione degli atti di gara e la pubblicazione della procedura di selezione per la gestione nel periodo compreso tra il 15 marzo e il 30 giugno prossimi.

Il saggio Ritmondo 2016

Il prossimo 3 marzo alle ore 10 scadranno i termini per la presentazione delle offerte per l’affidamento della gestione delle salette musicali e del progetto “Ritmondo” presso “La Civetta”.

In considerazione poi della durata del servizio estremamente limitata e dell’importo a base di gara (stimato in euro 2.050,00 iva esclusa) la procedura sarà svolta in modalità semplificata.

l progetto, attivo da diversi anni sul territorio comunale si svolge presso i locali di via Corrado da Montemagno, di proprietà del Comune di Quarrata e si articola in un laboratorio musicale rivolto ai bambini e ragazzi che frequentano la scuola primaria e secondaria di primo grado, nell’ambito delle attività socio-educative organizzate in orario extrascolastico, e nell’organizzazione e gestione delle salette musicali per rendere fruibile al pubblico tale spazio, offrendo l’opportunità di suonare sul territorio al maggior numero possibile di gruppi musicali.

Finora il progetto si è configurato come un’azione di prevenzione del disagio giovanile ed ha permesso l’avvicinamento all’esperienza musicale dei ragazzi con particolare attenzione a quelli che hanno particolari bisogni comunicativi speciali, “al fine di accrescere, attraverso i laboratori di musica d’insieme, il vivere nel gruppo, rafforzare la socializzazione ed educare al rispetto delle idee altrui, riconoscendo le proprie capacità ed i propri limiti”.

La documentazione

Andrea Balli

[andrea.balli@linealibera.info]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email