rai-enel. L’AMBO VINCENTE DI “FASCIO QUELLO CHE VOGLIO IO”

Lui le pensa a coppie...
Lui le pensa a coppie… come i gemelli

VI TOCCA e vi sta bene. Vi tocca non il dovere di pagare, se avete un televisore (l’unico modello utile sarebbe quello della barzelletta che aveva il tergicristallo per pulire il vetro dagli sputi quando appariva Fanfani…), come accade per tutto il resto a partire dall’auto: a chi verrebbe mai in mente, infatti, di far dichiarare agli italiani che non possiedono un’auto se non a un governo di mentecatti?

Vi tocca il dovere di dichiarare – e di rifarlo ogni anno con una corsa a ostacoli – se quel cassone di rifiuti che è ormai la Tv, la avete o no o la guardate o no. Quindi rotture di palle a più non posso, direbbe Sgarbi. E a ragione.

Se questo governo non fosse stato quello che è – figlio dell’illegalità e del malcostume (e gli ultimi fatti sono chiari indizi di una gramigna inestirpabile… – e se, soprattutto, avesse ragionato con il cervello e non con il fondo-schiena, 2 centesimi in più sulla benzina, sui fagioli, sui ceci, sui cetrioli o i fiori di zucca fritti con l’acqua, avrebbero permesso a quel fior fiore di intelligenze sopraffine di economisti di incassare (perché è quello che vogliono) magari dando anche a bere agli italiani che, guarda!, abolivano il canone televisivo e diventavano liberali più del Berlusca.

Governo e Ucas, ufficio complicasioni affari semplici
Governo e Ucas, Ufficio Complicazioni Affari Semplici

Ma intelligenti si nasce: piddìni no, si diventa. E Renzi l’ha fatto vedere in tutte le salse.

Rendete grazie a Dio, dunque, elettori del signor “Fascio quello che voglio io” e apprestatevi a rompervi i corbelli iniziando a addottrinarvi sulle incombenze da fare. Ma soprattutto attenti alle date, ché altrimenti sarete democraticamente fottuti.

Perché qui non si tratta di evasione: si tratta di stupidità!

[Edoardo Bianchini]

Vedi e scarica le rotture di Stato:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

3 thoughts on “rai-enel. L’AMBO VINCENTE DI “FASCIO QUELLO CHE VOGLIO IO”

  1. Buona sera Sior Direttore…e allora io, che non pago il canone perchè non ho la TV (o apparecchi atti a riceverla tramite abbonamenti a piattaforme), do a tutti una dritta per non pagare legalmente il canone anche con la Tv in casa. Siccome come dici bene tu non capiscono una emerita fava e fanno le cose coi piedi, si sono accortii ora che uno potrebbe cambiare operatore elettrico anche volte in un anno. bane, siccome il pagamento scatterà con le bollette di luglio. Se uno a fine giugno cambia operatore, non ci sono più i tempi materiali per inviare la bolletta con canone. Quindi è stato stabilito (e verificherò per sicurezza) che in questo caso si salta all’anno dopo…….io ve l’ho detto. In settimana vado a spulciare di nuovo.
    Massimo Scalas

  2. Dimenticavo: di solito non andiamo mai a vedere come fanno all’estero. facciamo di testa nostra e di solito facciamo casino. Stavolta abbiamo copiato pari, pari il modello greco. In Grecia hanno fatto la stessa cosa all’inizio della crisi. Il risultato fu che la metà della popolazione non pagava più il canone.Insomma: per una volta copiamo….un provvedimento perdente.

Lascia un commento