REAL, È RETROCESSIONE

Un’azione del Real
Un’azione del Real

AGLIANA. Una retrocessione annunciata. Il Real Aglianese non ce l’ha fatta: sconfitto 2-0 nella sfida-play out del campionato femminile nazionale di serie B, girone A, con il Caprera, è costretto dopo appena 12 mesi a salutare la cadetteria, tornando in serie C regionale toscana.

Terminata la stagione regolare al penultimo posto della classifica col Caprera, ha perso anche lo spareggio in Sardegna. Un Real decimato quello che si è presentato alla partita decisiva: gli mancavano infatti i difensori Pizzirani, Puopolo, Qafoku, Orlandi e Palazzo, la trequartista Gavagni e l’attaccante Ania.

Esposito, senza il suo “alter ego” Alfredo Maniscalco al fianco in panchina, ha schierato Francesca Sacchi tra i pali, difesa a tre con, da destra a sinistra, Lamparelli, Mannucci e Bonacchi, Bini davanti alla retroguardia, centrocampo a quattro con Rivo, Aliaj, Mariani e Bugiani, inedito tandem offensivo composto da Carrozzo e Alice Sacchi. Caprera già in rete al 7’ del primo tempo con Bertolotti; il raddoppio al 48’ della ripresa grazie a un bel gol di Caso.

Da sottolineare che nella seconda frazione di gioco il Real è stato costretto a giocare in 10 unità a causa dell’espulsione per somma di ammonizioni di Aliaj (due cartellini gialli rimediati nel giro di pochi minuti, all’8’ e al 10’). “Abbiamo tenuto a lungo le redini del gioco – fa sapere Esposito –, ma senza mai renderci pericolosi. È stata un’annata lunga e faticosa. Purtroppo non allenarci a dovere c’è costato moltissimo. Credo che qualcuno, in futuro, si mangerà le mani”.

Probabile, però, che la dirigenza faccia domanda di ripescaggio.

[real aglianese]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento