REGIONALI. BROGI (SEL) SU ROSSI: «SIDERALE LA SUA DISTANZA DA BERLINGUER»

«Sì-Toscana a Sinistra unica alternativa per la nostra regione»
Giuseppe Brogi, coordinatore Sel Toscana
Brogi, coordinatore Sel Toscana

FIRENZE. “Ancora una volta, Enrico Rossi evoca la sua ascendenza berlingueriana e la mischia con la devozione a Renzi, come a mescolare l’argento con la latta. Per ricordarlo e per misurare la differenza siderale, abbiamo spedito a Rossi un bel fascicolo che raccoglie alcuni scritti di Berlinguer”.

Così il segretario regionale di Sel, Giuseppe Brogi, replica alle dichiarazioni del candidato presidente del Pd, Enrico Rossi, riportate oggi in un’intervista pubblicata da La Repubblica.

“Jobs act, legge elettorale, decreto sulla scuola – prosegue Brogi – sono decisioni che realizzano quello che a Berlusconi non era riuscito e che cancellano la parola sinistra dalla bussola del Pd, un partito che ripropone in forme moderne il trasformismo di un secolo fa. Anche per questo serve una sinistra larga, popolare, di cambiamento e di governo”.

“Il 31 maggio – conclude – gli elettori toscani hanno una concreta opportunità, rappresentata da Tommaso Fattori e dalla lista Sì Toscana a sinistra. Sarà l’unica lista di sinistra presente alle nostre elezioni regionali, visto che Rossi e il suo partito hanno deciso da tempo di seppellire il centrosinistra prima a Roma poi in Toscana”.

[rizzo – sel toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento