REGIONALI & PD: LE JEUX SONT FAITS?

Il Tirreno, 8 aprile 2015. Che dire se venerdì uscirà questo Superenalotto?
Il Tirreno. Che dire se uscirà questo Superenalotto?

PISTOIA. È da stamattina che Pistoia è in fibrillazione: e come al solito sotto il pelo dell’acqua, perché siamo in una città omertosa.

Ma come si sa, tutto ciò che si fa, finisce per sapersi; e quindi tenere la notizia fuori della portate delle orecchie altrui è come pretendere si prendere in mano l’olio di oliva: passa da tutti i buchi, gronda, lascia traccia e fa scivolare.

Le due teste impresentabili – dice la notizia – sono già cadute: sarebbero quella della Laing e quella del Michelotti. Il resto? Ciccia.

L’ufficializzazione dovrà arrivare (ci ripetono con insistenza) per bocca del triumvirato che ha sostituito Marco Niccolai nell’ingrato compito di decapitare i citoyens révolutionnaires che hanno guidato l’assalto alla Bastiglia postleopoldina.

Che brutta cosa il triumvirato, ma, prima ancora, che brutta cosa il Pd, se tutto questo da venerdì in poi riuscirà vero come certi pronostici da Nostradamus. E cerchiamo di intenderci: non siamo noi Nostradamus; noi ci limitiamo a ascoltare – e ripetere – quello che ci viene riferito, sussurrato e suggerito.

Un tandem fatto un anno e mezzo fa, Fratoni-Baldi, non è una storiella da poco in un partito che è diventato diverso – ma forse, meglio, alieno. E a questo tandem è legato – pare – e ruota intorno (sempre a quanto ascoltiamo) il secondo mandato di Bertinelli: insomma – lasciatecelo dire – la ripetizione del “peccato originale”.

Allora sarebbe stato ordinato: «Compagni, tutti a buttar fuori il binomio Laing-Michelotti,  se volete la conservazione dello status quo!». Questo, in soldoni, l’appello, il diktat.

Da ieri a ora hanno squillato i cellulari di Pistoia e di Roma. Hanno rischiato di andare in fusione (la Montagna c’è, però, abituata con la fusione dei Comuni…) le linee Telecom e non solo, per invitare tutti i fedelissimi del Pd a fare muro boicottando la presenza della Laing stasera alla Baccarini: dove conta assai lo zio Moreno per la giovanissima Sabrina, che pare spuntata a palla solo quando una ribelle di Farcom ha iniziato a ragionare con la propria testa.

Nessuno, però, può lavorare di testa propria: non nella Dc (oggi integrata); non in un Pd che ha perso se stesso nei meandri della democrazia (cristiana), dopo essersi montato la testa all’indomani della (micidiale per tutta Europa, fuorché per i tedeschi) caduta del muro di Berlino.

Già. Alla questione Laing – che in questi istanti precisi sta parlando dei suoi successi in Farcom in una conferenza stampa – sarebbe legata anche la testa di Bertinelli: reo, a quanto si dice, di non aver saputo stopparla a dovere; e di aver così messo in crisi il “sistema don Abbondio”, quello del dico/non-dico, ma mi allineo e galleggio forever.

Alla fine, cari lettori, ringrazio Dio (che non credo che esista: e queste ne sono le prove) di avermi fatto rispondere di no ai compagni socialisti che vennero a pregarmi di scendere in politica al Comune di Quarrata.

Grazie a quel provvido no, oggi posso dire quel che mi pare di chi voglio e a chi voglio, senza dover chinare il capo, fino ad annusarmi i piedi, dinanzi a nessuno – tanto meno a un democratico triumvirato. Consapevole che a fare il bene del popolo ci sono, in campo, così tanti filosofi e professori da andar ben oltre il necessario. E sicuro che chi pensa con il proprio cervello, non dura. Poiché certa democrazia chiede solo di… credere, obbedire e combattere acciocché tutto cambi perché tutto resti, comunque, com’è.

Lo ripeto: avete capito, ora, perché non sarò mai un democratico di un partito che tutto è fuorché democratico…?

Buon «cambio di verso» a tutti. Da Renzi in giù.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “REGIONALI & PD: LE JEUX SONT FAITS?

  1. Il PD non ha fatto le primarie e non lascia nemmeno competere liberamente chi ha titolo?
    Il PD scambia il secondo mandato Bertinelli con un voto contrario alla Laing in segreteria?
    E gli elettori ABBOCCANO?

  2. Sarei certamente dispiaciuto per Simona, ma sarebbe l’apoteosi dell’ipocrisia del PD.
    E Bertinelli, oltre ad essere come Sindaco inconcludente e amministrativamente inutile, si presterebbe a certi giochini?
    Sarei avvilito per loro, ma ancora di più avvilito per gli elettori pistoiesi che ancora si prestano con il loro voto a mantenere questo stato di cose.
    Comunque due anni sono veloci da passare e sarà interessante vedere se Pistoia sarà ancora propensa a credere agli asini che volano e che a volte amministrano.
    Michele Parronchi.

Lascia un commento