regione. APERTO IL BANDO PER IL “SISTEMA NEVE”

Marco Niccolai
Marco Niccolai

FIRENZE. È aperto il bando della Regione da 150 mila euro per il sistema neve, ovvero progetti di miglioramento, ammodernamento e adeguamento degli impianti e di messa in sicurezza delle piste da sci.

“Era una misura molto attesa dal comprensorio sciistico della Montagna Pistoiese – spiega il consigliere del Pd Marco Niccolai, membro della commissione sviluppo economico e turismo –. È un primo intervento ma voglio sottolineare il fatto che, nonostante il mutato quadro della finanza pubblica, la giunta regionale abbia voluto dare un segnale, non a parole ma concreto, di attenzione per un settore così importante per il nostro territorio”.

Niccolai ringrazia in particolare “l’assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo che, fin dall’inizio del mandato, si è molto prodigato per concretizzare questo prima importante misura per la crescita del settore neve”.

Il bando, pubblicato sul bollettino ufficiale della regione Toscana è aperto fino al 22 gennaio e fra le spese ammissibili prevede ammortamento di rate di mutui, canoni di leasing su impianti, energia elettrica per innevamento, spese per la sicurezza, soccorso e battitura delle piste.

[regione toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “regione. APERTO IL BANDO PER IL “SISTEMA NEVE”

  1. Modestissima proposta: noto che all’Abetone e dintorni, si ostinano da anni, nonostante le località montane pistoiesi siano assai soggette ai capricci degli inverni nel versante sud dell’Appennino, con sciroccate che si alternano rapidamente alle gelate, a buttare soldi anche pubblici in seggiovie, cabinovie e altro. Ma nessuno ha mai pensato che forse sarebbe opportuno invece sviluppare attività legate agli sport invernali, ma non soggette al meteo? Perchè non una bel palazzetto del ghiaccio dove pattinare e giocare a curling? Perchè non un’impianto di discesa per bob su rotelle o su rotaia? E perchè non un bel Centro benessere con piscine, sauna, bagno turco….
    Insomma…mi pare che da sempre si stia ad aspettare una neve, che a volte c’è, a volte no: come si fa a basare un business su una cosa così aleatoria alle nostre altezze e alle nostre latitudini? Per dirla tutta i 150.000 euro somigliano tanto alle mancette (a spese nostre) contenute nel “Milleproroghe” governativo approvato in questi giorni a Roma. Non uno straccio di progettualità, niente di innovativo, niente che somigli ad una gestione imprenditoriale delle potenzialità del comprensorio abetonese.

Lascia un commento