regione. TRENO SPECIALE DI AIUTI, LA PARTENZA NEL POMERIGGIO DALL’INTERPORTO

Il convoglio, composto da quattordici vagoni raggiungerà Szczebrzeszyn, cittadina polacca a 150 chilometri da Leopoli: dal centro di smistamento polacco gli aiuti, generi alimentari e medicinali, saranno poi instradati verso l’Ucraina

Il treno degli aiuti

PRATO. È pronto a partire il treno merci speciale di aiuti umanitari per l’Ucraina organizzato dalla Regione Toscana insieme al Gruppo FS e all’Interporto della Toscana centrale. Il via al convoglio, composto da quattordici vagoni, verrà dato domani, venerdì 8 aprile, alle ore 17, all’Interporto di Prato. Raggiungerà Szczebrzeszyn, cittadina polacca a 150 chilometri da Leopoli: dal centro di smistamento polacco gli aiuti, generi alimentari e medicinali, saranno poi instradati verso l’Ucraina.

Alla partenza del treno saranno presenti il presidente della Regione Eugenio Giani, che è anche commissario per l’emergenza umanitaria, l’assessora alla protezione civile Monia Monni, il sindaco di Prato e presidente di Anci Toscana, Matteo Biffoni, il presidente della Interporto della Toscana centrale spa, Francesco Querci, Stefano Mansani, di Mercitalia Rail-Gruppo Fs italiane, e un rappresentante del Dipartimento della Protezione civile.

Ci saranno anche il presidente delle Misericordie della Toscana, Alberto Corsinovi, di Anpas Toscana, Dimitri Bettini, e il direttore del Comitato regionale toscano della Croce rossa italiana, per il ruolo svolto nelle operazioni di raccolta dei materiali.

È consigliato indossare giubbetti catarifrangenti e scarpe antinfortunistiche.

[toscana notizie]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email