regolamento (denojantri). RINO, IL DOMINUS

Maldestro tentativo del Fragai di impedire ai Sindacati di interloquire con i Commissari che saranno riuniti in Commissione 1 sotto la Presidenza di un giurista, che parrebbe però assai remissivo ai diktat del Rinocommissario

 

La Commissione congiunta 1 sul Regolamento del Pm

MONTALE — AGLIANA. Non ci siamo proprio. Ad Agliana, dove l’amministrazione è democratica e legalitaria, vige la prevaricazione e sopraffazione – nemmeno oligarchica, ma imperialista e dispotica – del Rinocommissario.

Infatti, Fragai è oramai prossimo alla approvazione d’imperio del famigeratissimo Regolamento s.a. di Pm e si sta predisponendo la conduzione della Commissione 1, del prossimo 18, necessaria per la formale approvazione della bozza di regolamento, sottoposta ad alcune modifiche che presto pubblicheremo.

Il problema che ci riportano le organizzazioni sindacali è questo: la Commissione 1, presieduta dall’avvocato Rachele Santini (dunque, anche esperta giurista e pratica di codici e codicilli) non vedrebbe utile la partecipazione diretta di tecnici “competenti in materia” come descritta dal Regolamento del Consiglio comunale all’articolo 27 c. 9 (ped.: Alle riunioni possono partecipare, oltre ai funzionari e dipendenti del Comune e delle Aziende da esso dipendenti, qualsiasi altro soggetto esterno dei quali il Presidente ritenga opportuna la presenza, previa intesa con la maggioranza dei commissari).

Rino Fragai, il Dominus

Possiamo capire: la presenza dei sindacati sarebbe cosa buona e raccomandabile per la conduzione di una Commissione chiara, corretta e irreprensibile, proprio  vista la pesante serie di criticità rilevate – anzi, riconosciute come tali il 7 Novembre scorso alla Smilea – dalla maggioranza dei vigili di Polizia Municipale e destinate a infiammare una crescente polemica con avvio di ricorsi, strascichi giudiziali e costi assicurati per i professionisti e da caricarsi sulle tasche dei cittadini.

Nessuno sa dire se, l’onorevole organizzazione sindacale della Cgil, proseguirà con la sua dimostrata latitanza sulle valutazioni, pareri e considerazioni tecniche richieste (a voce, tanta roba è stata detta, ma niente di scritto è apparso!) e questo anche considerando la dimissione in “corsa” dell’agente Amalia Vuono.

L’Avv. Rachele Santini presidente della Commissione 1: applicherà il Regolamento?

I nostri referenti ci confermano che Rinocommissario, vuole riceverli preventivamente e riservatamente, impedendo il contraddittorio con gli agguerriti commissari Baroncelli e Benesperi.

Fragai – in qualità di dominus plenipotenziario – intende così  controllare i giochi e mediare le considerazioni tecniche che potrebbero essere sviluppate dalla preminente presenza delle organizzazioni sindacali.

È questo – a nostro parere – un chiaro tentativo della Banda Bassotti (Ferdy, Dony, Paola e Ryno) di depotenziare l’azione sindacale di controllo dell’opposizione, mitigando le critiche che potrebbero uscire da una dilagante interlocuzione con i tecnici delle Organizzazioni sindacali da scongiurarsi a ogni costo!

Del resto, i sindacati si sono già pesantemente espressi negativamente e Fragai, non si lesina affatto nelle iniziative più spregiudicate: calpesterebbe con facilità anche il Regolamento del Consiglio, che prevede appunto, la presenza di tecnici esterni (Rino, se non ora quando?) impedendo una fruttuosa contribuzione chiarificatrice, che però potrebbe essere un fattore di rischio nella contrapposizione, causando il “ri-blocco” dell’amato/odiato Regolamento s.a. di Pm.

Il Consigliere Baroncelli, ci riferisce però che non si lascia intimidire e attende che il Consiglio regionale della Toscana risponda all’interrogazione di FdI sulla priorità della normativa regionale rispetto a quella locale e, intanto, ha presentato la seguente richiesta urgente, avente titolo: richiesta presenza delle organizzazioni sindacali in commissione 1 del 18/12/2018

la interrogazione pendente in Regione Toscana

Abbiamo ricevuto ieri la convocazione della commissione consiliare n.1 in forma congiunta con quella del comune di Montale per il giorno martedì 18/12/2018 con all’ordine del giorno l’esame e la discussione del nuovo regolamento del Servizio Associato di PM tra i comuni di Agliana e Montale.

Con la presente sono a richiedere, ai sensi dell’art. 27 comma 9 del vigente regolamento del Consiglio Comunale di Agliana, al fine di garantire quanto disposto dall’art. 5 comma 2 dello stesso, la presenza alla suddetta Commissione dei referenti di tutte le Organizzazioni sindacali.

Una domanda finale a Rino: ma è vero che la Silvia Biagini (Cgil fp) ha riferito a lui quello che aveva da dire sul pasticciaccio denojantri, pregandolo di riferire alla Commissione e così rispondere lui ai Commissari?

[Alessandro Romiti]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “regolamento (denojantri). RINO, IL DOMINUS

Lascia un commento