«RENZIANUS NON SUM!»

Il Sindaco Bertinelli [foto Uff. stampa Comune]
Il Sindaco Bertinelli [foto Uff. stampa Comune]
PISTOIA. Consiglio Comunale di oggi (quasi ora in diretta) 7 luglio. C’è la stampa e anche il Tg 3, svariati dirigenti scolastici, un discreto pubblico.

La prima comunicazione è del Consigliere Sabella del Pdl, che affronta, senza voler entrare nel merito dei finanziamenti mancati, il tema scuola Cino che “accoglie 600 ragazzi in 9 sezioni, la scuola ha l’indirizzo musicale, laboratori, molti portatori di handicap, 43 dsa e oltre 25 classi. La perizia tecnica ha dimostrato che ci sono problemi nel prefabbricato nonostante che negli ultimi sette anni il Comune abbia speso una consistente cifra per ovviare alle varie carenze. Se uno studio tecnico dichiara che ci sono problemi in un edificio è chiaro che non è da sottovalutare”.

Segue Del Bino del Movimento 5 Stelle: “Io invece voglio entrare nel merito della questione: di fronte a sei Comuni della Provincia appare stupefacente che solo Pistoia non abbia avuto nulla. Perché? Sbagliato il progetto? Le tempistiche? Non abbiamo fatto la nostra domanda in tempo? Dove sta l’errore, se l’errore c’è?”.

Interviene il consigliere Sforzi di Sel [*]: “Purtroppo il problema è a monte; gli istituti comprensivi, sono stati divisi male. Avevo già fatto notare questo fatto, nessuno capì l’importanza della cosa. Ora i nodi vengono al pettine. Spero in un’armonizzazione di questi istituti comprensivi. Del resto questa amministrazione non riesce a carpire i finanziamenti necessari e quindi chiedo una riflessione ulteriore circa le capacità della giunta…”.

Bartolomei si fa sotto: «Sottoscrivo che è una vergogna che quel plesso sia diviso a metà tra due istituti; la scadente ripartizione degli istituti comprensivi dipende anche dal Consiglio Comunale e questo è il momento di imporsi, da parte del consiglio, e assumere un’iniziativa chiara nei confronti del Governo delle meraviglie: noi avevamo questo problema della Cino da tempo e Renzi ha scritto che avrebbe dato risorse a tutti… ma ovviamente hanno potuto accontentare solo quelli che chiedevano poco così sarebbero stati un più alto numero… insomma il solito trucco delle tre carte e il do ut des all’italiana. Ci vendono le illusioni e oggi amaramente si scopre che era un’operazione di immagine e non risponde la criterio di risolvere il problema degli edifici scolastici italiani”.

Il dottor Paolo Lattari
Il dottor Paolo Lattari

Interviene il consigliere Lattari (il medico – come spesso sottolinea) e cerca l’interlocuzione con Bartolomei. Esordisce dicendo che non ha capito bene perché è uscito da poco dall’ambulatorio, dove ha lavorato fino a tardi (vedete? Ce lo ripete anche oggi, ma ormai o abbiamo capito o non lo capiremo mai più…). In verità vuole far notare a Bartolomei che il Governo delle Meraviglie non è quello di Renzi ma quello del suo antico Capo, Berlusconi. Il Governo Renzi non è paragonabile alla Dc. Vox medici, vox Dei…? Chissà.

È il momento della replica del Sindaco. Siamo – quindi – all’apoteòsi: Ei fe’ silenzio ed arbitro s’assise in mezzo a lor, scriverebbe don Lisander da Milano, con la sua tabacchiera da… sniffo-piste.

E l’Empereur fa subito un mirabile, analitico excursus diacronico degli eventi. Eccolo:

  • Martedì 11 marzo, alle 19.36, dall’Anci ci venne trasmessa una nota del Presidente del Consiglio dei Ministri. Nessun criterio, nessun parametro misurabile nemmeno limiti di spesa, si parla di qualche miliardo di intervento economico, è Piero Fassino che invia una nota che chiede di indicare in modo semplice e operativo, “come fa un sindaco”, ciò che prioritariamente serve.
  • Il 12 marzo la mattina (non sono nemmeno vagamente vagabondo, sono attento e sollecito)!, la mattina seguente, invio una lettera sintetica nella quale domando notizia sul piano per le città e poi indico il prefabbricato della Cino da Pistoia come di gran lunga il più necessitante di intervento.
  • Il 20 maggio riceviamo una nuova lettera ai Sindaci con la quale ci si richiede di scrivere all’indirizzo del Governo i dati necessari.
  • Invio, 22 maggio, della nota. Abbiamo poi scoperto, come voi, che si è stanziato un miliardo poco più (s’era detto 3/5 miliardi): nella lettera si faceva riferimento ad un plesso scolastico per ogni Comune. Ci pareva ragionevole intervenire non su un intero edificio scolastico ma su una porzione, 3,5 milioni stimati…

Poi Bertinelli si scalda in un’antologia di luoghi comuni che mette a paragone delle definizioni renziane #scuolebelle #scuolesicure e via di séguito, per dimostrare la vaghezza degli impegni ministeriali.

La formula del martire
La formula del martire

Ma siamo dinanzi a un processo: così il Sindaco conclude escludendo che la sua personale posizione all’interno del Pd possa aver determinato un trattamento discriminatorio, il mancato finanziamento. Ed esclama: “Per quanto mi riguarda essendo presuntuoso, mi ascrivo alla corrente al massimo dei bertinelliani. Sono un uomo libero, non mi sono schierato con alcuno perché non sono convinto e se non sono convinto non scelgo alcuno”.

Dinanzi ai magistrati romani i martiri liberi ripetevano la stessa frase o in greco o in latino: Chrhristianòs eimì, Christianus sum! E così… Fuck, Roman Empire!

Ma i tempi sono cambiati. Oggi la formula è… Renzianus non sum! (almeno per Samuele)…

[*] – Quello che secondo il Sindaco avrebbe problemi con la lingua italiana… Ma ne riparleremo, se mai.

__________

P.S. – La satira è un modo come un altro per dire e far riflettere (anche se a Pistoia pare che non sia compresa e perciò risulta quasi sempre sgradita e/o perseguitata…) e «LineeFuture» è quotidiano d’informazione, cronaca, politica, attualità, satira, cultura, inchieste, servizi.

P.S. 2 – Comunque Bertinelli può sempre approfittare della generosa offerta di Ivano Paci (vedi: http://iltirreno.gelocal.it/pistoia/cronaca/2014/07/07/news/dalla-fondazione-caripit-tre-milioni-per-le-scuole-1.9554928).

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento