RIAPRE IL MÈLOS — LO SPAZIO DELLE MUSICHE

Avviato un percorso di co-progettazione con le cooperative Arkè e Pantagruel. Nascono i progetti l’Officina delle Opportunità e lo Spazio di Immaginazione giovanile. Le attività riprendono da venerdì 29 aprile

gli spazi rinnovati del Melos

PISTOIA. Riapre il Mèlos – lo Spazio delle Musiche, dopo due anni di chiusura forzata a causa della pandemia e un recente intervento di riqualificazione: la realizzazione di un’opera permanente di wall painting dal titolo “Tavola Periodica”, frutto della creatività dei giovani del centro di aggregazione “Sotto il Palazzo” delle Fornaci, coinvolti nel workshop che ha attuato il restyling del centro.

A partire da venerdì 29 aprile riprendono dunque le attività, con due importanti novità nate su impulso del servizio delle Politiche di inclusione sociale del Comune di Pistoia, che ha avviato un percorso di co-progettazione con le cooperative Arkè e Pantagruel, e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Da tale percorso nascono l’Officina delle Opportunità e lo Spazio di Immaginazione giovanile – SIG.
Le iniziative, gestite entrambe dal personale delle cooperative Arkè e Pantagruel, si pongono l’obiettivo di offrire ai giovani della città laboratori artistici e culturali tenuti da esperti e uno spazio di aggregazione e socializzazione per adolescenti. Inoltre, saranno messe a disposizione dei ragazzi coinvolti nei progetti, la sala prove e la sala di registrazione, che tornano a essere nuovamente attive all’interno del Melos.

Come sottolinea l’assessore alle Politiche di inclusione sociale, la riapertura del Melos si inserisce in un sistema di welfare innovativo, nato dalla volontà di dare maggiori opportunità, maggiore centralità alle persone, di metterle in relazione tra loro e in continuo dialogo con la città, rafforzandone i legami. A inizio anno è stato inaugurato il Centro per le Famiglie e oggi si prosegue su questo percorso di co-progettazione, mettendo nuovamente a disposizione dei giovani uno spazio che risponda alle loro esigenze e alle loro richieste, quale è il Melos.

La città, quindi, sempre più fucina di relazioni, che sa proporre anche nuove occasioni di connessione, di crescita e di sviluppo.

Gli spazi rinnovati del Melos 2

In particolare, l’Officina delle Opportunità e del protagonismo giovanile trasformerà il Mèlos in uno spazio di animazione territoriale, con laboratori aperti, workshop, open class, botteghe esperienziali tenuti da professionisti, rivolti a un pubblico di giovani di età compresa tra i 16 e i 19 anni. L’obiettivo è di avvicinare gli adolescenti della città a esperienze artistiche, per far emergere i loro talenti e supportarli nella ricerca del proprio percorso artistico.
A tal fine, verranno organizzati corsi di cultura urban con laboratori di scrittura rap, filosofia urban e music marketing, corsi di musical, stage dance e street dance, corsi di videomaking, home recording e multimedia audio-luci.
Il servizio sarà dotato, inoltre, di canali social, pagina Facebook e Instagram, attraverso i quali i giovani interessati potranno richiedere informazioni e rimanere aggiornati sulle opportunità offerte dal progetto.

I corsi di Officina delle Opportunità si terranno ogni lunedì, mercoledì, venerdì dalle 15 alle 19, saranno gratuiti e a numero chiuso. Per poter partecipare ai laboratori e ai workshop è necessaria una prenotazione all’indirizzo e-mail progettogiovani.melos@arkecoop.it

Lo Spazio di Immaginazione giovanile SIG sarà, invece, un luogo di aggregazione e socializzazione a bassa soglia a indirizzo culturale-sociale educativo, volto a favorire percorsi di emancipazione e autonomia negli adolescenti, promuovere percorsi di maturazione individuale e di gruppo, accrescere il benessere, sviluppare l’autostima e un’adeguata percezione del sé, supportarli nel percorso scolastico. Le attività del SIG sono rivolte a ragazzi e ragazze in un’età compresa tra i 14 e i 18 anni e sarà aperto il martedì, giovedì, venerdì e/o sabato dalle 15 alle 18.

Il Mèlos diventa così un nuovo spazio fatto dai giovani per i giovani, un luogo in cui gli adolescenti potranno esprimere la loro creatività in un contesto di partecipazione attiva e di co-gestione di luoghi e attività.

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email