ricordo martiri foibe. FRATELLI D’ITALIA RISPONDE ALL’ISTITUTO STORICO DELLA RESISTENZA

«La giornata non è stata istituita con legge dello Stato, per ricordare, genericamente, “le vittime dei nazionalismi”, ma per onorare la memoria delle decine di migliaia di italiani trucidati dai partigiani comunisti di Tito»
Gabriele Sgueglia

PISTOIA. Rispediamo al mittente le accuse dell’istituto storico della resistenza; l’iniziativa, cui l’Istituto ha aderito e che lo stesso voleva rimandare al 2019 per non meglio precisate ragioni di opportunità, è stata progettata dal Comune di Pistoia, che ringraziamo, e realizzata col supporto dei consiglieri di maggioranza.

Ci preme ricordare, inoltre, che la giornata non è stata istituita con legge dello Stato, per ricordare, genericamente, “le vittime dei nazionalismi”, ma per onorare la memoria delle decine di migliaia di italiani trucidati dai partigiani comunisti di Tito e le sofferenze delle centinaia di migliaia di italiani che dovettero lasciare la propria casa e la propria terra e disperdersi nelle altre regioni d’Italia dove nel migliore dei casi trovarono l’indifferenza, nel peggiore l’aperta ostilità fomentata da coloro che del mortifero regime comunista erano amici ed alleati.

Lorenzo Galligani Capogruppo FDI Consiglio Comunale

Gabriele Sgueglia Consigliere Comunale

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento