ricorso contro decreto salvini. I QUESITI DI FDI AI SINDACI DI MONSUMMANO E PONTE BUGGIANESE

"Sostenere battaglie legali per meri fini ideologici e partitici, a nostro avviso, appare offensivo nei confronti di tanti Toscani che non ce la fanno ad arrivare alla fine del mese e che, invece, attendono risposte concrete dalle Amministrazioni regionale e comunali"
Depositato il ricorso contro la legge Salvini

PISTOIA. Il 31 gennaio u.s. la Regione Toscana ha notificato il ricorso innanzi alla Corte Costituzionale avverso il decreto Salvini. Al ricorso hanno aderito – richiedendolo espressamente —circa sessanta Amministrazioni Comunali. Tra i Comuni della Valdinievole che hanno aderito al ricorso ci sono, tra gli altri, Monsummano Terme e Ponte Buggianese.

Senza voler in tale sede sindacare il dispendio di risorse pubbliche (presumibilmente) sostenuto al fine di promuovere detto ricorso, si rende necessario formulare alcuni quesiti ai Sindaci dei Comuni della Valdinievole.

Invece di aderire a ricorsi alla Corte Costituzionale, perché non date più risposte ai Vostri concittadini che necessitano di tutele reali da parte delle Istituzioni? Inoltre, perché il Sindaco Vanni, non ha promosso, quale Presidente della Provincia uscente, azioni politiche contro la legge Del Rio – scritta dal suo stesso partito — che ha (evidentemente!) privato l’Ente provinciale di risorse economiche?

Ancora, Cari Sindaci, considerati i notevoli tagli dei trasferimenti statali e regionali degli ultimi anni, avete mai chiesto al Presidente Rossi di fare “ricorso” al Governo per ottenere risorse necessarie per attivare o potenziare i servizi fondamentali delle famiglie e delle categorie più deboli?

Se la classe dirigente del Pd spendesse le stesse energie per ascoltare i problemi della gente, forse, anche i risultati della stessa azione politica sarebbero diversi.

Senza ombra di dubbio sostenere battaglie legali per meri fini ideologici e partitici, a nostro avviso, appare offensivo nei confronti di tanti Toscani che non ce la fanno ad arrivare alla fine del mese e che, invece, attendono risposte concrete dalle Amministrazioni regionale e comunali.

Detto ciò, i cittadini comprenderanno chi sta con i toscani e chi sta invece con i clandestini, chi difende il business dell’accoglienza e chi, invece, intende regolarla.

FdI Monsummano Terme – Cosimo D’Oronzo                                                                   

FdI Ponte Buggianese – Nadia Lupori

Fdi Assemblea nazionale – Francesco Cipriani

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email