RIFIUTI E INCENERIMENTO: PATTI SEGRETI TRA ATO E CIS

Vent’anni di ‘cacca’ nell’aria a lode e gloria dei polmoni della gente della Piana. E un’ambiguità di fondo: le forze ambientaliste di sinistra che appoggiano le amministrazioni di sinistra inceneritoriste…
Guercini e Pieri
Guercini e Pieri

AGLIANA. Si è svolta ieri mattina nella saletta Conti ad Agliana la conferenza stampa del gruppo consiliare “Agliana in Comune” alla presenza dei consiglieri Alberto Guercini e Silvia Pieri. Nel corso della conferenza è stato diramato il seguente comunicato:

In data 17.10.2014 il gruppo consiliare Agliana in Comune è venuto a conoscenza delle Convenzioni stipulate in data 10.12.2013 fra l’Ato Toscana Centro e il Cis S.p.a., con le quali quest’ultimo si impegna ad accettare di incenerire i rifiuti urbani di 73 Comuni nell’impianto di Montale per i prossimi 20 anni. Le convenzioni sono state concordate e firmate in assoluto segreto. Il Consiglio Comunale di Agliana non è mai stato informato e di conseguenza coinvolto in tale decisione.

Dopo l’assegnazione al Gestore Unico, che avverrà entro fine anno, il Cis sarà obbligato a firmare il contratto di conferimento con la società che risulterà vincitrice della gara.

I consiglieri comunali di Agliana in Comune hanno richiesto di accedere a tali atti in data 30.06.2014. Questa richiesta è stata negata fino all’intervento del difensore civico in data 17.10.2014. Precisiamo inoltre che tali convenzioni sono state rilasciate solo dall’Ato Toscana Centro, mentre dal Cis Spa attendiamo ancora risposte.

Il pubblico presente alla conferenza stampa
Il pubblico presente alla conferenza stampa

Vista la grave situazione creata dalla firma della Convenzione, in totale assenza di informazioni alle istituzioni comunali e al preoccupante impegno ventennale, che il nostro comune e i territori limitrofi, dovranno ancora subire a livello ambientale e sanitario, ci sentiamo in dovere di intraprendere immediatamente importanti iniziative per modificare i pesanti impegni derivanti dalle convenzioni, quali:

  • a – Richiesta di convocazione di un Consiglio Comunale specifico sulla convezione e più in generale sulla situazione ambientale e sanitaria e sulla gestione dell’impianto di Montale
  • b – Organizzazione di un’assemblea pubblica per informare i cittadini sulla convenzione e sui gravi impegni derivanti dalla stessa per il nostro territorio
  • c – Presentazione di una mozione in Consiglio Comunale per richiedere una modifica sostanziale della convenzione con particolare riguardo alla durata della stessa
  • d – Ogni e qualsiasi altra iniziativa atta a salvaguardare i nostri cittadini e il nostro territorio.

Invitiamo i cittadini, le forze politiche e le associazioni del territorio ad unirsi alla nostra battaglia per impedire tale scelta scellerata.

Alberto Guercini, Silvia Pieri

 

COMPRIAMO LA MASCHERA ANTIGAS

gasmask

 

SONO CONVINTO che Alberto Guercini e Silvia Pieri – e non come si firmano loro nei comunicati, Guercini Alberto e Pieri Silvia: ve l’immaginate la firma Napolitano Giorgio…? – siano due ragazzi bravi, onesti e capaci. E non lo dico con ironia. Ma forse sognano troppo per eccesso di gioventù.

Per provare a risolvere certe questioni, prima ancora di fare conferenze stampa, perché non partono dal togliere fiducia e appoggi a chi, dell’incenerimento, ha fatto il proprio lucroso Vangelo?

E ricordo a tutti che il Cis non è un fungo estemporaneo: ha ben piantate radici nella sinistra del Partito Dominante.

Buona respirazione a tutti (me compreso).

Edoardo Bianchini

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “RIFIUTI E INCENERIMENTO: PATTI SEGRETI TRA ATO E CIS

  1. Senza non sottolineare la gravità del comportamento del CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE del CIS, nel provare a stipulare convenzioni e gare “all’oscuro” dei proprietari di tutta la BARACCA, , credo comunque che ad agliana e montale, oramai sia nel DNA di chiunque abbia un minimo di potere ed autonomia, fare le cose alla zitta: Vedi il Sindaco che alla zitta va in Cina, vedi la Maggioranza fare accordi alla zitta con Montale …. un vizietto tutto locale. Alla luce di quanto, ritenendo inaudito il comportamento del CDA del CIS, oltre che non limpida la “gestione” di detto bando … a voi i commenti ….., augurandomi che, qualche magistrato provveda a fare chiarezza e mettere i dovuti braccialetti a chi ha sbagliato, a chi ha peccato di presunzione ed onnipotenza ….
    Mi auguro e spero vivamente che queste maggioranze consiliari (Montale ed Agliana), provvedano a rimuovere da tali incarichi questi personaggi nel CDA del CIS, che sicuramente, con tali accordi, hanno fatto di tutto all’infuori che gli interessi per la salute della cittadinanza, dei i comuni (che sono i proprietari) e dell’azienda stessa per la quale lavorano . DIO C’E’ ….. LA MAGISTRATURA ANCHE!! …..

Lascia un commento