riflessioni. L’INCENERITORE INFIAMMA LA PIAZZA

«Nerozzi è un romanticone disilluso o un furbo calcolatore? Lo vedremo nel prossimo anno: si è voluto liberare di un peso che gli gravava sulla coscienza o ha inteso rilanciare la palla...»

Il Presidente del Consiglio Nerozzi [2014]
AGLIANA. L’intervista del Presidente Nerozzi ha aperto il vaso di Pandora sull’inceneritore, vero banco di prova del Pd, che sembra vedersi aprire una voragine sotto i piedi.

Scoppia una lite tra Guercini e la ex Sindaca Ciampolini su “chi non ha fatto cosa”. Nerozzi rilancia con questo secondo comunicato:

La necessità di accogliere la richiesta di rilasciare un’intervista sulla vostra testata è stata dettata dalla percezione che, ancora una volta, l’elettore medio distratto e politicamente disarmato, sarebbe stato ingannato sulla questione della tutela della salute e dell’ambiente ovvero dell’inceneritore. Ho detto – e adesso lo ribadisco, visto anche le polemiche insorte* tra il candidato Alberto Guercini e l’Assessore in pectore di Vannuccini ed ex Sindaco Eleanna Ciampolini (*: proposta al termine dell’articolo ndr) – che sull’inceneritore c‘è un inganno storico, non risolvibile immediatamente per le complicazioni finanziarie collegate al mutuo sottoscritto oltre due lustri fa.

Gli investimenti milionari sono stati attuati, su impulso della politica inceneritorista del trio Magnanensi-Fragai-Ciampolini: questi i politici che hanno blandito la credulità popolare sull’investimento (del raddoppio a 225 tonnellate il giorno) come necessario per il controllo e la riduzione dell’inquinamento, grazie a una performante funzionalità dell’impianto che non c’è mai stata, come hanno dimostrato i numerosi “blocchi di impianto e sforamenti” che ci sono stati.

Eleanna Ciampolini tre consiliature fa, con Magnanensi e Tonioni

Ciampolini è stata assessore all’ambiente del Sindaco Magnanensi per 10 anni e 5 anni è stata Sindaco con le deleghe all’ambiente, che ha dunque gestito per 15 anni. Stiamo parlando, purtroppo, della salute dei cittadini.

L’aria non ha confini amministrativi e non si ferma al confine di Montale, anche se è l’unico Comune a beneficiare del ristoro ambientale che lo utilizza, ripeto, per togliere le erbacce e non investe nella salute dei cittadini. I cittadini, sappiano alla luce dei fatti, che il Pd è stato il progettista unico della politica di incenerimento che vede una definitiva riconferma nell’impianto di Montale, dopo la non realizzazione del super impianto di Case Passerini.

A sinistra Mazzetti “uomo ombra del Pd”

Se i finanziamenti per il raddoppio d’impianto, fossero stati subito impiegati in un centro di raccolta e di smaltimento a freddo (ridicole le dichiarazioni su Fb dell’uomo ombra del Pd Mazzetti Francesco, che parla di “indisponibilità di spazi”) adesso il nostro Comune sarebbe pronto – domani stesso – a fare il contrappasso, disponendo di un sistema efficiente di smaltimento a freddo all’avanguardia, come ce ne sono diversi nel mondo.

L’accentramento della gestione dei rifiuti in un elefantiaco “Ato” (coperto al 98% da uomini graditi al sistema) ha ipotecato la politica dei rifiuti dell’intera Toscana che, sul confine tra Montale e Agliana, ha visto costruire il polo termico di area vasta per l’incenerimento.

Gli elettori, sappiano fare tesoro del motto “la storia è maestra di vita” e cerchino per davvero di scegliere un candidato libero da logiche partitiche e lobbyste. Da parte mia sono pronto a procedere in un patto con la cittadinanza dal basso, per la progettazione celere di un impianto di smaltimento a freddo, che troverebbe già aperte le strutture per la differenziazione spinta e la tariffa puntuale, con una riduzione della Tari e tutela dell’ambiente e la realizzazione di un serio progetto ambientale per accedere ai contributi dell’Unione Europea che potranno contribuire all’estinzione del mutuo.

Basta con gli inganni e le fumose promesse di Partito, occorre che i cittadini prendano il controllo del suffragio offerto loro, con scelte politiche coraggiose, al di fuori del Partito e delle lobby. Occorrono urgenti CAMBIA-MENTI nella gestione del territorio, ancora comandato con un telecomando a distanza da Pistoia e dalla Regione, per esclusivi interessi elettorali in dispregio della salute delle persone.

[Alfredo Fabrizio Nerozzi – comunicato stampa]


Eleanna Ciampolini 15 anni di consiliatura: il nuovo che avanza

La forte polemica tra i due soloni della sinistra Guercini e Ciampolini è esplosa dopo le dichiarazioni ghigliottina che Nerozzi ha fatto sulla nostra intervista, schizzata nell’agone della discussione politica per sciogliere i dubbi degli indecisi di area demokrats.

Nerozzi è un romanticone disilluso o un furbo calcolatore? Lo vedremo nel prossimo anno: si è voluto liberare di un peso che gli gravava sulla coscienza o ha inteso rilanciare la palla (l’argomento “inceneritore” è entrato da anni nella rete dell’intera sinistra) e marcare il goal decisivo per i  dubbi dei cittadini dabbene, allineati in modo acritico dinanzi alle predicazioni del Vannuccini?

Spuntano le ribollite del Magnanensi

Sul candidato magnanensiano Vannuccini grava una pesante ipoteca: aver condotto la consiliatura in una posizione remissiva alle determinazioni del Mangoni che ai più pare vittima del pervasivo e arrogante Pd, pronto a usare i consiglieri come dei soldatini fanatizzati da un anacronistico “credo politico”.

Nerozzi ci ha mandato questo comunicato che pubblichiamo all’ultimo tuffo, sollecitato dalla rissa argometativa scoppiata sulle pagine dei social tra vari candidati/cittadini di Eleanna Ciampolini e che riportiamo in estratto dalla domanda primitiva:

Fragai, commissario Dem inviato dal Pd di Magnanensi ad Agliana

Ad Agliana sembra che ci sia un problema di memoria: chi ha nominato nel 2014 Fragai assessore all’ambiente?

Carolina Acciai – Consolati, a qualcuno la memoria è rimasta…

Eleanna Ciampolini – Invece il presidente del C.C. in carica non lo sa…

Carolina Acciai – Eleanna Ciampolini che amarezza

Diva Risaliti CHI?? 

Carolina Acciai – Diva Risaliti fu fortemente voluto dal Sindaco Giacomo Mangoni

Eleanna Ciampolini – Il sindaco attualmente in carica, che ha fatto crollare la raccolta differenziata e ha rimodulato il mutuo del Cis. E non ha fatto un passo per portare un progetto di riconversione e chiusura dell’inceneritore nè all’ATO Toscana Centro nè alla Regione.

Alberto Guercini – Perdonami però dobbiamo farci anche un’altra domanda. Chi é stato in giunta condividendo tutto? Chi ha giudicato l’operato del Fragai ottimo? Perché le domande se dobbiamo farcele, facciamole tutte!

Eleanna Ciampolini – Caro Alberto mi dispiace che il tuo obiettivo sia diventato controbattere ad ogni post scritto da persone che appoggiano Massimo Vannuccini sindaco. Come ben sai in quanto non l’ho detto solo nelle chiaccherate a 4 occhi ma anche in incontri pubblici, ho criticato in modo deciso e fermo l’operato della giunta in questi 5 anni soprattutto sui temi ambientali. E quindi ci sono anche delle responsabilità che non sono esclusive del Sindaco. Ma lui ha nominato Fragai e inoltre da 2 anni e mezzo il sindaco è anche assessore all’ambiente. Quindi le responsabilità sono principalmente del sindaco. Anche Massimo Vannucini ha riconosciuto in più occasioni che sul tema ambientale la giunta di cui faceva parte non ha lavorato. Io penso che aldilà della scelta fatta di correre con liste diverse per valutazioni legittime ora dobbiamo guardare avanti e , da un lato ostacolare la crescita della destra, compreso e soprattutto l’attuale sindaco, e dall’altra lavorare insieme sui temi a noi più cari ( sono tanti i temi ei valori che condividiamo!)

Alberto Guercini – Eleanna Ciampolini il mio scopo come dici te nel tuo post è ricordare! È no si dice il falso alla mia domanda come giudichi l’operato della giunta il Vannuccini ha specificato: “Rino ha lavorato bene”. Lo ha detto davanti ad una decina di persone ed è stato uno dei motivi per cui abbiamo rotto. Per favore evitiamo almeno di dire cose non vere. Poi è stato in giunta per quasi cinque anni ed ha sostenuto tutto quello fatto da questa giunta, mai una parola di critica, ma anzi sempre a sostegno. Si è svegliato gli ultimi cinque minuti perché gli era stato proposto di prendere il posto di Giacomo? Vedi Eleanna qui almeno io non faccio a gara a chi è più di sinistra, ma almeno ricerco la coerenza di scelte che sono state fatte che hanno portato Agliana ad essere come è ed è troppo facile dare la colpa ad una sola persona. Poi faccio un’altra domanda: chi non ha fatto un passo indietro per stare tutti insieme? Almeno evitiamo di fare post che dicono una sola parte di verità, perché se è responsabile il Presidente del Consiglio Comunale, lo è ancor di più chi ha fatto l’assessore e direi che ci sono tutti a sostenere Massimo….

Giancarlo Naldoni – Buongiorno ma le sorprese saranno finite???

Nicola Giagnoni – Scusami Eleanna ma ho un problema di memoria anche io… ma quelli che sostieni non sono gli stessi che hanno passato beatamente 4 anni e mezzo nella stessa giunta di Fragai e Mangoni? Il tuo candidato sindaco non è stato assessore alla cultura quando la biblioteca è stata chiusa e non ha fatto nulla per salvarla…? Sempre lo stesso assessore non è quello che ha lasciato marcire tutto l’archivio del PCI nonostante fosse stato avvertito della situazione..?

Alberto Guercini, un consigliere indignato e intellettualmente onesto

Alberto Guercini – Nicola Giagnoni anche dei famosi progetti Europei.. però se ricordiamo noi siamo quelli cattivi che fanno a gara a chi è più di sinistra..per cui dimenticati tutto!

Eleanna Ciampolini – Vedi Alberto nessuno ha detto questo e ribadisco che gli errori sono stati fatti ma abbiamo fatto una diversa valutazione sia delle persone sia del percorso da fare per far sì che ad Agliana alcune tematiche tornassero al centro dell’operato dell’Amministrazione. Io penso che Massimo Vannuccini possa essere un buon sindaco che saprà circondarsi di persone competenti e volenterose per portare avanti il programma che abbiamo condiviso e sottoscritto. Mi dispiace ma non continuerò questa “polemica” con te e i tuoi sostenitori perchè non siete voi i miei avversari politici ma ben altri. Sono convinta che ci ritroveremo sullo stesso fronte per portare avanti tante battaglie compresa quella della chiusura dell’impianto di incenerimento, consapevole che avrà bisogno di tutte le migliori energie.

Claudio Tiezzi – Gigliola Valenti è il commento più saggio e appropriato che ho letto da mesi a questa parte.

Gigliola Valenti – Claudio Tiezzi grazie Claudio. È la vita trascorsa a farci diventare saggi

Marco Giovannelli – Gigliola Valenti pienamente d’accordo, infatti sono molto propenso per dirigere il mio sguardo verso il terzo, o meglio, visto che a litigare sono in 3, verso il quarto

Gigliola Valenti – Ragazzi smettiamola di fare la guerra fra di noi. Facciamo in modo che gli sbagli fatti in passato non si ripetano e cerchiamo di costruire un futuro migliore. Un vecchio proverbio diceva. Fra due litiganti il terzo gode. Io ho paura che vada a finire proprio così.

Virginia Ceccarelli – Vedi Eleanna, Vannuccini ed altri ex assessori che sostieni per queste amministrative sono anche gli stessi che quando Mangoni ci ha negato come comitato per il NO al referendum costituzionale, in maniera poco democratica, la possibilità di mettere un branchino in piazza nel mese di giugno lo appoggiarono senza proferire parola. Spero tanto che nelle vostre segrete stanze, prima di accordarvi per la coazione, abbiate almeno preteso le scuse per quell’atto. Perché se avessero iniziato chiedendo scusa almeno per questa cosa, fatta negli anni in cui innegabilmente sostenevano Mangoni, a parlare con loro mi sarei recata sicuramente con un altro spirito. Questo per dire che la memoria manca nella mente di tutti, dipende dai punti di vista.

Per non dimenticare, la giunta commissariata con modi da PCUS…

Carlo Vichi – La mia memoria è ferrea: non volevo Mangoni, ne Fragai.

Eleanna Ciampolini – idem

Piervittorio Porciatti – CONOSCERE PER … Domani 24 darò il nome del sindaco che andra al ballottaggio con il candidato Luca Benesperi, sappiate che il candidato Guercini non ci sarà al ballottagio, la colpa di aver diviso la sx, e sono la Ciampolini, Dell Fante, Colo, Salar…Altro…

Sura Biondi – Piervittorio Porciatti da ignorante le chiedo.. come fa ad avere la certezza di chi andrà al ballottaggio e con chi… Perché da quello che dice e da come lo dice potremmo anche non andare a votare.

Piervittorio Porciatti – Sura Biondi E’ la mia OPINIONE, frutto di ascolto, riflessione, dati, grafici … da giornalista. Domandati la DX UNITA non vince(51%) ma andava sicura al ballottaggio, contro le divisioni della SX , il M5S corre da solo per …Guercini ha cercato di riunire ma, non ci è riuscito, unico insieme al Mangoni con le idee chiare. PD dei poteri forti(interessi 300 milioni per l’inceneritore), Ciampolini entrerà in ALIA …

Sura Biondi – Piervittorio Porciatti perfetto grazie

Monica Biancalani – Piervittorio Porciatti io non voterò ne massimo vannuccini ne mangoni ma che c’entra se uno fa un concorso pubblico per un posto da impiegato (non da dirigente!). Sono andata a guardare la graduatoria e non sicuramente fra i primi classificati per entrare … mi sembra 17 posto …

 Monica Biancalani – 11 … ho controllato … quindi eventualmente prima di lei ne devono assumere 10!

Alessandro Romiti
[alessandroromiti@linealibera.info]


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email