rifondazione comunista. INCERTEZZA SU “SINISTRA ITALIANA”

sinistra italianaPISTOIA-SERRAVALLE PISTOIESE. Il circolo di Rifondazione Comunista di Serravalle Pistoiese rende noto che in data 16 dicembre  per i circoli di Rifondazione della zona della Valdinievole, Pescia e Biccimurri (Larciano) e il 17 dicembre nella sede della federazione per quelli di Pistoia, Piana e Montagna, si è svolta una consultazione aperta a tutti gli iscritti, per chiedere un parere politico di adesione sperimentale sulla proposta della segreteria nazionale al cantiere del nuovo soggetto politico di “Sinistra italiana”, senza al momento prevedere di sciogliere il partito.

Anche se il risultato non era da ritenersi vincolante, è stato molto importante per capire l’orientamento della base del partito. I risultati hanno evidenziato una situazione di incertezza. Nella Valdinievole  ci sono stati 10 voti favorevoli (circolo di Pescia), contro 9 contrari (circoli di Lamporecchio e Larciano). La votazione a Pistoia ha visto 12 voti favorevoli, contrari 10 e 5 astenuti.

Dunque un totale di 22 voti favorevoli, 19 contrari e 5 astenuti.  Il circolo di Serravalle era presente con il consigliere comunale Roberto Daghini e Silvio Bronzi. Erano assenti alcuni circoli della Piana e della Montagna (Bottegone, Montale  e Sambuca).

Alla serata a Pistoia ha partecipato anche l’ex consigliere regionale Monica Sgherri. Il dibattito è stato molto partecipato  e acceso: le ragioni del si, caldeggiate anche da Monica Sgherri, vertevano sul fatto di provare a unire la sinistra per creare un soggetto credibile, senza annullare la nostra tradizione comunista.

La soluzione Civati al momento non è percorribile perché aperta a unire anche attori non riconducibili alla sinistra. Le regioni del no rivendicavano la diversità delle parti in causa e la difficoltà di convivere in livello paritario. È emersa anche una componente che riconosce la pura ideologia comunista come l’unica via da seguire.

L’augurio del nostro circolo  è quello che, pur con mille difficoltà, si riesca finalmente a creare qualcosa di importante,  e soprattutto riuscire a parlare alla gente di problemi seri, di proporre soluzioni alternative e credibili uscendo dalle sezioni, esponendo le nostre soluzioni, anche in modo nuovo e con mezzi di divulgazione di massa moderni, a tutte le classi sociali popolari. Solo così la sinistra in Italia potrà finalmente risorgere.

[rifondazione comunista serravalle]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento