RIFONDAZIONE DI LAMPORECCHIO SUL VOTO DEL 25 MAGGIO

Alessio Torrigiani
Alessio Torrigiani

LAMPORECCHIO. La segreteria politica del partito della Rifondazione Comunista di Lamporecchio, in merito alle elezioni amministrative tenutesi il 25 maggio comunica quanto segue:

Rifondazione Comunista di Lamporecchio saluta con viva soddisfazione l’elezione a nuovo sindaco di Alessio Torrigiani, la vittoria della coalizione Centrosinistra per Lamporecchio, l’affermazione del nostro partito e del nostro candidato Graziano Ponziani. Le 270 preferenze ottenute da quest’ultimo sono la prova più tangibile della bontà delle scelte effettuate dai comunisti e della persona e della linea politica. La scelta di stare all’interno della coalizione non è certo stata facile da prendere.

Ribadiamo che la scelta di sostenere Torrigiani si è basata sulla condivisione di un programma che avevamo valutato come il più confacente alle esigenze dei cittadini di questo comune. Quindi si è trattato di una scelta politico amministrativa chiara, con una candidatura, rivelatasi poi vincente, di Graziano Ponziani, comunista, commerciante, presidente del Rione Mastromarco. Anche se da un punto di vista numerico abbiamo dovuto accettare di proporre un solo candidato, questi comunque è stato capace di raggiungere il miglior risultato in termini di preferenze.

Come Rifondazione Comunista abbiamo tenuto un comportamento in campagna elettorale serio e basato sulla tutela dell’interesse dei cittadini amministrati e che venisse riconosciuto l’apporto dato da Rifondazione Comunista al successo della coalizione. Al momento attuale ci sentiamo di dire che quest’ultimo punto non sia stato del tutto compiuto. Infatti le scelte di Torrigiani in merito alla formazione della giunta, per quanto legittime e prese in piena autonomia, hanno escluso una nostra presenza organica all’interno della giunta stessa, scelta che esclude immotivatamente secondo noi, il bagaglio di esperienze rappresentato dal compagno e consigliere Ponziani e in un certo senso disconosce l’apporto di Rifondazione Comunista al successo della coalizione.

Come contentino, anzi, è stato invero proposto a Ponziani di ricoprire l’incarico di Capogruppo della Coalizione in Consiglio Comunale. Riteniamo come PRC , questa proposta irricevibile in quanto limitativa della capacità di azione del Consigliere Ponziani. Stiamo in coalizione per il bene e il progresso di questo comune, abbiamo aderito a un programma e sosterremo le delibere e le decisioni che a questo programma faranno riferimento; ma riteniamo che chi ci rappresenta al Consiglio Comunale e che rappresenta le esigenze di vasta parte dell’elettorato locale, debba liberamente esprimersi su tutte le questioni portate in consiglio e non limitarsi a fare da portavoce del Sindaco o da comparsa.

Come Partito, ci prendiamo la piena autonomia decisionale di intervenire come ci insegna la nostra provenienza e storia politica.

La Segreteria Comunale Prc

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento