RIFONDAZIONE SUL TEMA DEI FURTI A SERRAVALLE

Furti in aumento a Serravalle e Casalguidi
Furti in aumento a Serravalle e Casalguidi

SERRAVALLE-CASALGUIDI. Il circolo di Rifondazione comunista di Serravalle P.se esprime disappunto per la propaganda di Fdi-An sul tema, per loro da sempre cara e posta in ogni frangente al primo posto, a volte anche a discapito di altri, non meno importanti.

Secondo il comunicato di Elena Bardelli, in merito a recenti furti, avvenuti nel territorio di Serravalle, così si esprime sulle decisioni del Sindaco: “decisamente inaccettabile e superficiale ci appare l’analisi del sindaco Mungai riguardo agli episodi di furto verificatisi nei giorni scorsi nel territorio comunale di Serravalle Pistoiese, con la conseguente sua riflessione sulla sicurezza pubblica.”

E propone: “Noi proponiamo invece di considerare un serio progetto di sicurezza urbana che veda prima di tutto potenziata la nostra polizia municipale riguardo a mezzi e personale e attivi una serrata vigilanza notturna su tutto il territorio in sinergia con le altre forze di ordine pubblico, con eventuali presidi fissi, anche interforze, in luoghi specifici delle frazioni, in special modo in determinati periodi dell’anno”.

Niente di più sbagliato, non rientra nei compiti dei vigili, di essere poliziotti o di improvvisarsi sceriffi di turno. Come bene sanno gli amici di (Fd-An), i furti in appartamenti sono sempre esistiti, e sempre ci saranno. I bilanci comunali non permettano l’assunzione di nuovo personale e tantomeno l’istituzione di nuovi presidi fissi.

È noto a tutti che a causa della diversità e complessità del territorio del comune di Serravalle, diviso in frazioni, lontane dal capoluogo diversi km, con la concentrazione della popolazione nella zona di Casalguidi-Cantagrillo, esistono luoghi, con ville (Castelnuovo-Cantagrillo-San Biagio) dove ci sono abitazioni isolate.

Da tutto ciò consegue, anche in presenza di mezzi e uomini, l’impossibilità di un controllo del comune efficace, in particolare nelle ore notturne. Per ovviare e limitare al massimo questi furti bisogna distinguere due tipologie, quelli effettuati da persone residenti nel territorio, che in genere, sono autori di piccoli furti, di scasso, questi in aumento a causa della crisi economica. E gli altri più efferati, con sequestro di persone nelle abitazioni, in questo caso effettuati da professionisti del crimine, dove la crisi non influisce assolutamente.

Nel primo caso, come deterrente sono importanti i sistemi di sicurezza privati, che molte volte fanno da deterrente ai male intenzionati, in presenza di professionisti del crimine, invece è importante l’attività di intelligence, della Questura e dei Carabinieri, questo perché l’esperienza insegna che si tratta di bande criminali, molte volte organizzate a furti in trasferta, a cui poco, possono fare i vigili tanto decantati da Fd-An.

I recenti successi ottenuti dalle forze dell’ordine pistoiesi confermano questa teoria. Importante sarebbe invece, potenziare al massimo il personale delle forze dell’ordine pistoiesi, bene anche il posizionamento di telecamere, del resto nel comune di Serravalle, sono già, oggi, presenti in forma massiccia, anche a discapito della privacy dei cittadini.

Altre soluzioni a oggi non esistono, a meno che non si vogliano restaurare, le ronde dei cittadini, tanto decantate dai partiti di destra, sperimentate anni fa e miseramente fallite.

Circolo Rifondazione Comunista Serravalle

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “RIFONDAZIONE SUL TEMA DEI FURTI A SERRAVALLE

Lascia un commento