rimborsati e soddisfatti. SILENZIO SUI RIMBORSI DEL 118

 

Il Presidente Stefano Scaramelli, non ha risposto

FIRENZE. L’argomento è incompreso e indigesto, e noi lo sapevamo. Per questo abbiamo atteso oltre 100 giorni per ricevere le più silenziose risposte, inutili e incomplete. Dopo che l’assessorato alla Salute (Stefania Saccardi) non ha risposto producendoci solo un copia-incolla della legge, anche il Presidente della Commissione Sanità, Stefano Scaramelli ha pronunciato un “niet”.

Anzi, più esattamente, ce lo ha fatto dire dalla sua portavoce e nostra collega Elisa Mainardi che, dopo numerose richieste alla segretaria della Commissione ha dovuto, lei,  mettere con fatica la “palla fuori dal campo di gioco”.

Una vicenda antipatica, trascinata per le vie telematiche oltre 100 giorni prima, il 26 di luglio e infine “trattata a voce”.

Una mail di sollecito del 18 ottobre, cestinata

La collega pubblicista Mainardi – che in violazione alla prassi, teneva il più formale “Lei” con lo scrivente – ha ribadito, usando lunghi silenzi e secchi dinieghi, che l’argomento è estraneo alla Commissione, ma lo ha espresso a voce, negandoci la più utile risposta scritta, sollecitata.

La negazione orale è arrivata dopo numerose mail di rinnovo del quesito inoltrato all’intera segreteria della III Commissione: mai replicate.

Dunque, siamo finalmente arrivati alla conclusione del percorso composto da una lettera di tre domande che si svolgeva dall’analisi dei criteri di determinazione economica dei rimborsi alle associazioni che erogano i servizi al 118 (in convenzione con le Regioni), passando dalle metodiche di “giustificazione” alle Ausl e che finiva con la richiesta di spiegazione degli standard di rispetto della Trasparenza – oggi assicurata dall’Ue – nel massimo livello dal Freedom of Informatiom Act.

Nessuna risposta utile alla comprensione delle questioni che, si ricorda, non riguardano solo la Sanità Toscana, ma l’intero servizio 118 nazionale.

È la (non) Trasparenza…bellezza!

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “rimborsati e soddisfatti. SILENZIO SUI RIMBORSI DEL 118

Lascia un commento