RINASCITA COMUNISTA SULLA RICORRENZA DELL’8 SETTEMBRE 1944

 

Collettivo Rinascita Comunista, striscioni su 8 settembre 1944

PISTOIA. Questo il comunicato integrale inoltrato nei giorni scorsi dal collettivo pistoiese Rinascita Comunista:

Nella notte tra giovedì e venerdì militanti del collettivo comunista Rinascita hanno affisso in varie zone  di Pistoia striscioni commemorativi per l’anniversario della città. In allegato foto e, qui di seguito, comunicato con richiesta di pubblicazione.

Settantatre anni, tanti ne sono passati da quel giorno in cui la nostra città, Pistoia, poté rivedere per la prima volta l’alba di un giorno nuovo. Liberazione! I Partigiani ci erano riusciti, cacciati via i nazisti invasori e i fascisti traditori. Fu la Rinascita della nostra città!

Oggi le foto di quei giorni sono sbiadite, quasi non si distinguono più i volti delle donne e degli uomini che contribuirono a liberare Pistoia e l’Italia; molti si sono dimenticati chi fossero stati i partigiani, quasi si confondono i ruoli tra loro e i repubblichini, in una confusione culturale alla quale ha preso parte in maniera importante anche il centro sinistra, (ricordiamo le parole dell’ex Pci Violante sui ragazzi di Salò).

Collettivo Rinascita Comunista, striscioni su 8 settembre 1944

Il processo revisionista, che si è nutrito pure di un’epurazione mancata, cui è seguito il reintegro nell’apparato statale di uomini compromessi col regime, con la benedizione in funzione anticomunista della Nato “padrona in casa nostra” dal 1947, è in stato talmente avanzato che, oggi, fascisti e nazisti dichiarati possono girare liberamente per le nostre città sfoggiando simboli che, per legge, dovrebbero essere perseguiti penalmente…tutto questo non è più tollerabile!

Noi Comunisti non dimenticheremo mai chi ha dato la propria vita per rendere all’Italia la libertà che le spettava, non dimenticheremo mai le rappresaglie dei nazisti in ritirata e soprattutto quelle dei fascisti che, tradendo la loro stessa nazione, uccidevano, torturavano e perseguitavano i loro connazionali!

Molti, con l’avvento di un sindaco che si riconduce in maniera diretta ad una certa parte politica, si sono sentiti in dovere di rialzare la testa e di dare sfoggio del più becero razzismo in circolazione. Finché ci saranno personaggi di questo tipo, nostro compito sarà quello di ricordare e rinforzare i valori dell’antifascismo e della Resistenza!

Non permetteremo che la memoria vada perduta e che il sacrificio dei Partigiani venga vanificato da una crescente accondiscendenza nei confronti di chi ancora si fa vanto di valori fascisti o nazisti. Per questo diciamo: Viva l’8 settembre, viva la Resistenza, viva i partigiani che hanno riscattato l’onore della nostra patria!

[Collettivo Rinascita]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento