rinocratici. OTTO BANDI DI MOBILITÀ CON REGOLE DIVERSE.

Le delikatessen del Comune di Agliana, dove si fanno corsi preferenziali “ad personam” grazie alla gestione del Commissario unico Fragai. A chi gioverebbe questo patchwork di avvisi ferragostani farciti di illegalità e approssimazioni?
Il Comune di Agliana

AGLIANA. Le vacanze di Natale, sono finite, ma noi per combattere  la noia delle lunghe giornate fredde, siamo andati a fare un giro sul sito istituzionale del Comune di Agliana, dove nella sezione Gare appalti e concorsi sono stati pubblicati alcuni bandi di mobilità tutti predisposti dal Servizio Associato di cui il Comune di Agliana è il Comune capofila.

Dalla lettura di alcuni di essi (date di pubblicazione e di scadenza sono consultabili nel sito) sono emerse strane e curiose incongruenze che di seguito elenchiamo:

1. Avviso pubblico di mobilità volontaria esterna ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. n. 165/2001 e s.m.i., per l’eventuale copertura di n. 1 posto di Cat. D.1, profilo professionale Istruttore Direttivo Tecnico – Ambiente, Protezione civile, Patrimonio e Servizi al territorio del Comune di Agliana. Al punto 1. Requisiti – non è stato chiesto né il Titolo di Studio né il Nulla Osta al trasferimento per mobilità;

2.Avviso pubblico di mobilità volontaria esterna ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. n. 165/2001 e s.m.i., per l’eventuale copertura di n. 1 posto di Cat. D.1, profilo professionale Istruttore Direttivo Tecnico – S.u.a.p. – S.u.e. ed Edilizia Privata del Comune di Agliana. Al punto 1. Requisiti – viene chiesto il diploma di laurea ma non viene chiesto il Nulla Osta al trasferimento per mobilità;

3. Avviso pubblico di mobilità volontaria esterna ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. n. 165/2001 e s.m.i., per l’eventuale copertura di n. 1 posto di Cat. C.1, profilo professionale Istruttore Tecnico – Ambiente, Protezione civile, Patrimonio e Servizi al territorio del Comune di Agliana. Al punto 1. Requisiti – viene chiesto il diploma di maturità e di essere in possesso del nulla osta incondizionato al trasferimento presso altra Amministrazione pubblica o, specificatamente, presso il Comune di Agliana, rilasciato dalla propria Amministrazione di appartenenza. Il nulla osta deve inoltre contenere la dichiarazione di essere Amministrazione sottoposta al regime di limitazione delle assunzioni di personale a tempo indeterminato

4.Avviso pubblico di mobilità volontaria esterna ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. n. 165/2001 e s.m.i., per l’eventuale copertura di n. 1 posto a tempo parziale al 50% di Cat. D.1, profilo professionale Istruttore Direttivo Contabile presso i servizi finanziari del Comune di Agliana. Al punto 1 Requisiti – viene chiesto il diploma di laurea e di essere in possesso del nulla osta incondizionato al trasferimento presso altra Amministrazione pubblica o, specificatamente, presso il Comune di Agliana, rilasciato dalla propria Amministrazione di appartenenza

L’ascolto del Commissario al suo ex- comandante.

5.Avviso pubblico di mobilità volontaria esterna ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. n. 165/2001 e s.m.i., per l’eventuale copertura di n. 1 posto a tempo parziale al 75% di Cat. D.1, profilo professionale Istruttore Direttivo Informatico presso i servizi informatici del Comune di Agliana. Al punto 1. Requisiti – viene chiesto il diploma di laurea e di essere in possesso del nulla osta incondizionato al trasferimento presso altra Amministrazione pubblica o, specificatamente, presso il Comune di Agliana, rilasciato dalla propria Amministrazione di appartenenza

6.Avviso pubblico di mobilità volontaria esterna ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. n. 165/2001 e s.m.i., per l’eventuale copertura di n. 1 posto a tempo parziale al 50% di Cat. D.1, profilo professionale Istruttore Direttivo Amministrativo presso i servizi di supporto alla segreteria generale e ai servizi amministrativi del Comune di Agliana. Al punto 1. Requisiti – viene chiesto il diploma di laurea e di essere in possesso del nulla osta incondizionato al trasferimento presso altra Amministrazione pubblica o, specificatamente, presso il Comune di Agliana, rilasciato dalla propria Amministrazione di appartenenza;

7. Avviso pubblico di mobilità volontaria esterna ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. n. 165/2001 e s.m.i., per l’eventuale copertura a tempo parziale al 50% (18 ore settimanali) di n. 1 posto di Cat. C.1, profilo professionale Istruttore Tecnico presso l’ufficio tecnico urbanistica del Comune di Agliana. Al punto 1. Requisiti – viene chiesto il diploma di maturità e di essere in possesso del nulla osta incondizionato al trasferimento presso altra Amministrazione pubblica o, specificatamente, presso il Comune di Agliana, rilasciato dalla propria Amministrazione di appartenenza;

8. Avviso pubblico di mobilità volontaria esterna ai sensi dell’art. 30 del D. lgs. n. 165/2001 e s.m.i., per l’eventuale copertura di n. 1 posto di Cat. D.1, profilo Istruttore Direttivo Tecnico presso il servizio funzionale 4b “urbanistica, edilizia privata e espropri” del Comune di Montale. Al punto 1 Requisiti – viene chiesto il diploma di laurea ma non viene chiesto il Nulla Osta al trasferimento per mobilità. Al punto 2. Presentazione delle domande – termine e modalità: tra i documenti da allegare viene chiesto il nulla osta incondizionato al trasferimento presso altra Amministrazione pubblica rilasciato dalla propria Amministrazione contenente la dichiarazione di essere amministrazione sottoposta al regime di limitazione delle assunzioni di personale a tempo indeterminato e che abbia rispettato il saldo non negativo, in termini di competenza, tra le entrate finali e le spese finali oppure dichiarazione con la quale il candidato si impegna, nel caso risultasse vincitore e a pena di decadenza dal diritto all’assunzione, a produrre il nulla osta al trasferimento entro 30 giorni dalla definizione della presente procedura.

Rinocommissario, anche Assessore

I fatti in concreto. In un bando non viene richiesto né il titolo di studio né il Nulla Osta al trasferimento per mobilità. In un altro viene chiesto il titolo di studio ma non viene chiesto il Nulla Osta al trasferimento per mobilità (vedi Bando Suap-Sue).

Per quattro bandi viene correttamente chiesto il titolo di studio in relazione alla Categoria di inquadramento e il possesso del Nulla Osta incondizionato al trasferimento presso altra Amministrazione pubblica o, specificatamente, presso il Comune di Agliana, rilasciato dalla propria Amministrazione di appartenenza.

In un bando viene altresì chiesto che il nulla osta deve contenere la dichiarazione di essere Amministrazione sottoposta al regime di limitazione delle assunzioni di personale a tempo indeterminato (perché solo in questo bando se trattasi di una norma di legge?).

Nel bando del comune di Montale al punto 1. Requisiti viene chiesto il diploma di laurea ma nulla viene detto in merito al Nulla Osta al trasferimento per mobilità. Al punto 2. Presentazione delle domande – termine e modalità tra i documenti da allegare viene chiesto il nulla osta incondizionato al trasferimento presso altra Amministrazione pubblica rilasciato dalla propria Amministrazione contenente la dichiarazione di essere amministrazione sottoposta al regime di limitazione delle assunzioni di personale a tempo indeterminato e che abbia rispettato il saldo non negativo, in termini di competenza, tra le entrate finali e le spese finali oppure dichiarazione con la quale il candidato si impegna, nel caso risultasse vincitore e a pena di decadenza dal diritto all’assunzione, a produrre il nulla osta al trasferimento entro 30 giorni dalla definizione della presente procedura (NB. La procedura è diversa da tutti gli altri 7 bandi di mobilità).

Quali sono le motivazioni per le quali negli otto bandi di mobilità ci troviamo in presenza di requisiti diversi a parità di condizioni? Ma è tutto regolare?

Ryno come Silvio?

Ryno sei tu l’assessore al personale e sicuramente sarai in grado di darci la corretta risposta. Se il Silvio nazionale lo viene a sapere (che è stato superato) ti farà fare un giro sulla giostra delle olgettine…Ce la scrivi, di grazia? E l’incantata Dony (D’amico ndr) stabile al terzo piano ha niente da commentare? Va tutto bene così?

Al Rinocommissario vogliamo ricordare altresì che:

  • la delibera della Giunta Comunale n. 46 del 6.6.2017 (Regolamento stralcio degli uffici e dei servizi disciplinante l’accesso all’impiego – Approvazione) che ha votato (e di cui probabilmente era anche relatore), al comma 3 dell’art. 5 (procedura di mobilità tra enti) stabilisce: Nel caso in cui l’esperimento della procedura di mobilità non abbia esito positivo si procederà, attenendosi agli stessi requisiti professionali previsti dall’avviso di mobilità e previo esperimento della procedura prevista dall’art. 34/bis del D. Lgs. n. 165/2001, all’indizione di procedura selettiva pubblica.
  • per il bando di Istruttore Direttivo Tecnico – Ambiente, Protezione civile, Patrimonio e Servizi al territorio, Cat. D, non è stato chiesto alcun titolo di Studio (Rino questa sì che è vera meritocrazia! Ma sei sicuro che va tutto bene?! Ci farebbe piacere tu dicessi a tutti (noi lo sappiano) chi sono i concorrenti o meglio chi è il concorrente che non è laureato, doveva forse venire dal Comune di Pistoia? Mica il sig. B?) e che in caso di esito negativo della selezione è necessario procedere a selezione pubblica attenendosi agli stessi requisiti professionali previsti dall’avviso di mobilità (per la Cat. D era corretto chiedere il possesso del diploma di laurea così come è stato stabilito in cinque dei suddetti bandi) siamo proprio curiosi di vedere come farai a far rispettare la delibera G.C. 46/2017 che sicuramente conosci a menadito. Ma ti ricordi che per l’assegnazione del numero di matricola degli agenti della PM Cat. C volevi valutare l’ulteriore titolo di studio, master, ecc. che poi un costoso studio legale (pagato con soldi dei cittadini e lettori) ti ha fatto togliere perché già valutato in sede di concorso e per una Cat. D qui non hai chiesto alcun titolo di studio. Ci dirai che è un refuso come quello dell’agente addetto al coordinamento e controllo nomina che in tanti sanno a chi era destinata e tu vuoi ancora far finta di niente?

Ci spieghi anche come mai nel bando per Istruttore Direttivo Tecnico – S.u.a.p. – S.u.e. ed Edilizia Privata Cat. D non è stato chiesto il nulla osta alla mobilità, forse l’unico che ha rimesso domanda non avrebbe potuto ottenerlo? Certo che ti sei dato da fare pubblicando alcuni bandi uno diverso dall’altro lo stesso giorno del torrido scorso agosto, forse per fare in modo che fossero poco pubblicizzati, in modo che non rimettessero domanda persone a te non gradite!

Restiamo in attesa delle tue risposte, attenti osservatori sui futuri lavori e sulle tue future mosse.

Noi pensiamo che la misura delle manovrine denojantri sia colma e oltre misura oltre ogni limite di decenza. E l’irsuto capogruppo – nonché segretario PD Matteo (che sfiga si chiama come Renzi) – vuole dirci qualcosa in questo caso vista la fiducia riposta nel suo ottimo assessore?

Inutile dire che si tratta di bandi-patchwork, cuciti su misura.

Vediamo come ti dipanerai nelle sedi opportune, e dopo il Regolamento Servizio Associato di Polizia Municipale questa è un’ulteriore conferma di come lavori Ad personam per sistemare gli amici o gli amici degli amici. What else?

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

3 thoughts on “rinocratici. OTTO BANDI DI MOBILITÀ CON REGOLE DIVERSE.

Lascia un commento