RINVIATO L’INCONTRO CON L’ASSESSORE MARRONI

L’Assessore Luigi Marroni
L’Assessore Luigi Marroni

SAN MARCELLO-MONTAGNA. Il Sindaco Silvia Cormio avvisa che, su richiesta di alcuni comitati, ha ritenuto opportuno rinviare l’incontro con l’Assessore Marroni a data da destinarsi.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “RINVIATO L’INCONTRO CON L’ASSESSORE MARRONI

  1. La solita pagliacciata alla PD e di tutti gli Amministratori della Montagna, prima vogliono che venga, poi non lo vogliono più. Ma in quale stato di confusione mentale sono? Ma l’hanno capito o no che l’ospedale non c’è più, è solo un ambulatorio. Allora facciano qualcosa o non ne parlino MAI più. Ma con queste pagliacciate e con lo spegnimento delle luci per 10 minuti, pensano di trovare soluzioni per rilanciare la Montagna? C’è chi vuole fare il referendum per abbandonare la Toscana e allora, se ha l’attributi e pensa di avere il consenso dei suoi cittadini lo faccia; è da quando è sindaco che lo dice e mai ha portato in comune una proposta per votarla e poi, chi non può muovere foglia che il PD non voglia. In una situazione del genere, quale unione dei comuni, comunone o altra forma di aggregazione per progetti comuni potrà mai funzionare. Ma i cittadini, osservano quello che sta succedendo, se si, cosa aspettano a ribellarsi, volevano raccogliere le firme per sfiduciare il sindaco di San Marcello, dove sono queste firme e quel comitato che aveva iniziato a raccoglierle? La mia sensazione è che abbiamo gli amministratori che ci meritiamo.

  2. Se il Sindaco di san Marcello Silvia Cormio ha ritenuto opportuno rinviarla, magari senza neanche consultare i cittadini come di solito fanno i discepoli ubbidienti, apposto siamo. Mi domando come si fa a votare certe persone a rappresentare gl ‘interessi della gente. Potrebbero metterci un Maggiordomo. Sarebbe molto più semplice e non si perderebbe tempo e soldi per le votazioni. Si eviterebbe così la farsa aggiunta alla beffa.

Lascia un commento