RIPARTIRE DAL LAVORO PER BATTERE LA CRISI

Enrico Rossi
Enrico Rossi

FIRENZE. Ripartire dal lavoro per battere la crisi. Dopo la grande manifestazione di sabato a Roma, Sinistra Ecologia e Libertà rilancia anche in Toscana il proprio impegno nella ricerca di politiche innovative in grado di creare buona e duratura occupazione, unica risposta possibile ad una crisi che non accenna ad arrestarsi nemmeno nella nostra regione.

Questo il tema su cui venerdì 31 ottobre, a Firenze, presso la Sala Arci (piazza dei Ciompi 11 alle 17:30) si confronteranno il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, il responsabile nazionale Lavoro di Sel, onorevole Giorgio Airaudo, il segretario generale Cgil Toscana Alessio Gramolati, e la senatrice Sel Alessia Petraglia.

“Per il lavoro” è il titolo della tavola rotonda, durante la quale verranno messe a confronto idee, progetti e impegni su questo tema, dalle contraddizioni del Jobs Act alla proposta di un Green New Deal avanzata da Sinistra Ecologia e Libertà.

“La manifestazione di sabato – osserva il coordinatore regionale di Sel Giuseppe Brogi – ha lanciato una sfida al Governo. L’Italia vera, quella che paga ogni giorno la crisi, è scesa in piazza per chiedere un grande cambiamento che metta al centro lavoro e occupazione. Di questo cambiamento vogliamo parlare anche e soprattutto per la Toscana, dove sono migliaia i posti di lavoro persi negli ultimi anni, e vogliamo farlo coinvolgendo chi, a cominciare dalla Regione, è chiamato a compiere scelte in grado cambiare la vita alle persone”.

E intanto già domani, a Piombino (Centro Giovani, inizio ore 21), la deputata Sel Marisa Nicchi e Giorgio Airaudo si confronteranno coi lavoratori e coi cittadini su Jobs Act e nuove politiche industriali, anche alla luce della difficile situazione occupazionale di tutta la Val di Cornia.

[sel toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento