RIPENSARE LA MONTAGNA PISTOIESE NEL POST COVID19

Comunicato stampa di Cambiamo Con Toti Montagna Pistoiese
Il territorio di San Marcello Pistoiese

SAN MARCELLO – PITEGLIO. L’ emergenza Covid19 ha dimostrato quanto sia pericolosa la congestione delle città e lo svuotamento delle zone rurali e montane.

Un problema di cui si parla da anni,ma che non è mai stato affrontato seriamente. Anzi nei fatti si è sempre andati nella direzione contraria.

Le aliquote sempre più alte delle tasse, il progressivo impoverimento dei servizi e del tessuto economico, porta come naturale conseguenza lo svuotamento demografico della montagna, anche verso chi ci vorrebbe ostinatamente restare a vivere.

La montagna pistoiese era già in affanno prima dell’emergenza, e se la crisi ha colpito tutta la nazione, questo territorio rischia di venire annientato se non verranno presi provvedimenti urgenti.

I punti su cui lavorare per invertire questa tendenza sono gli stessi di sempre:

  1. Detassazione delle zone montane per sostenere le attività economiche che tengono vivo il territorio, dando servizi ai cittadini, nonostante le mille difficoltà
  2. Investire in una revisione e manutenzione dell’intera rete stradale montana, e la messa in campo della progettazione e conseguente realizzazione di nuove strade montane. Tra cui il tanto invocato nuovo collegamento Pistoia-Abetone
  3. Incentivare il turismo attraverso finanziamenti e sgravi fiscali, ma soprattutto con una vera rete promozionale, ad oggi mancante o fallimentare
  4. Investimenti sul dissesto idrogeologico,per intervenire sulle criticità già esistenti . E per mettere in campo un monitoraggio costante delle frane , che consenta di agire preventivamente ai primi segnali di attività
  5. Ripristino dell’ospedale Pacini di San Marcello P.se che è stato fondamentale nella fase più acuta dell’emergenza Covid. A questo punto non ci devono essere più traccheggi nel riconoscimento di area particolarmente disagiata da parte della regione.

Come Cambiamo con Toti – Montagna P.se, supportati dal comitato della provincia di Pistoia, porteremo queste proposte in regione Toscana, sperando che il nuovo consiglio regionale le accolga per il bene della montagna pistoiese e per la provincia.

La nostra battaglia per la rinascita della Montagna Pistoiese, proseguirà senza sosta, come sempre.

Antonio Gambetta Vianna
Marco Poli

Cambiamo con Toti Montagna P.se

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email