RISORTA L’EX CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Pietro-Leopoldo-Mengs
Pietro-Leopoldo-Mengs

PISTOIA. Venerdì 22 gennaio si è svolto, come annunciato, l’evento della conclusione dei lavori di rifacimento e restauro della facciata dell’ex chiesa di San Giovanni Battista di Pistoia di proprietà della Fondazione Conservatorio, Chiesa che fu costruita nel lontano 1500 dall’architetto pistoiese Ventura Vitoni.  L’incontro con la cittadinanza è avvenuto nell’aula intitolata al Cavalier Vittorio Magni, per anni presidente (o “operaio” come anticamente si diceva) del conservatorio.

In una sala gremita ha fatto gli onori di casa il presidente professor Paolo Baldassarri che ha, in sintesi, ricostruito la storia dei Conservatori toscani e, in particolare, di quello pistoiese, parlando anche del vescovo Scipione De’ Ricci e del Granduca Pietro Leopoldo di Lorena il quale con motu proprio del 21 marzo 1785 trasformò i numerosi monasteri toscani in conservatori femminili, ovvero educandati rivolti esclusivamente alle fanciulle meno abbienti.

Sono seguiti i vari interventi. Il sindaco, dottor Samuele Bertinelli, si è compiaciuto per l’opera svolta auspicando che nel futuro si possano fare altre opere di restauro e miglioramento del vecchio stabile. Successivamente hanno parlato gli architetti Valerio Tesi della Sovrintendenza regionale e Gianluca Giovannelli, progettista e direttore dei lavori, lavori eseguiti con maestria dalla Impresa del geometra Aldo Rabuzzi.

Scipione De’ Ricci
Scipione De’ Ricci

Gli architetti hanno mostrato al pubblico, tramite stupende fotografie e disegni recenti e antichi le differenze di come appariva la chiesa prima del bombardamento del 1944 e dopo, ricostruita a rustico negli anni 50, per mostrare infine la facciata come oggi si ammira in tutto il suo splendore.

Al termine è seguito, all’interno della ex chiesa ove era stata allestita peraltro una mostra di fotografie, un concerto della associazione del Teatro del Giglio di Lucca, a cura della Fondazione Tronci.

Importante è notare, come ha ricordato il presidente, che questa presentazione e la prossima del 26 febbraio relativa al riordino dell’archivio storico del conservatorio sono inserite nel programma “Festa della Toscana” dedicata alle riforme del Granduca Leopoldo ed organizzate dal Consiglio regionale della Toscana.

[baldassarri – fondazione san giovanni battista]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento