RITORNO A SCUOLA PER GLI STUDENTI: “L’ISTRUZIONE È UN DIRITTO E, DAI 6 AI 16 ANNI, UN OBBLIGO”

 Il ritorno sui banchi in sicurezza. Ci sarà un monitoraggio sulle presenze. Attivo anche uno sportello di mediazione linguistica per le famiglie

Tra pochi giorni riaprono le scuole

PRATO. La scuola è un pilastro fondamentale della crescita di ogni individuo, della formazione dei cittadini e della coesione sociale. L’istruzione è un diritto e un dovere. Lo ricordano l’assessore alla Pubblica Istruzione Ilaria Santi e l’assessore alla Cittadinanza Simone Mangani: “La sospensione delle lezioni in presenza a causa dell’emergenza sanitaria è stata una delle conseguenze più dolorose del Covid, anche se in quel momento necessaria. Ora i bambini e ragazzi torneranno in classe, in piena sicurezza — spiegano gli assessori —. Da mesi si sta lavorando per questo risultato e nei prossimi giorni le scuole saranno pronte ad accogliere tutti gli studenti della nostra città per garantire a tutti il diritto all’istruzione. Un diritto che, ricordiamo, dai 6 ai 16 anni è un obbligo previsto dalla legge”.

Al momento non risultano agli istituti scolastici particolari problemi di frequenza, ma in attesa del suono della prima campanella sono stati attivati tutti i canali informativi anche per le comunità di origine straniera. In particolare l’ufficio immigrazione invierà su Wechat una comunicazione per ribadire quanto previsto in Italia sull’obbligo scolastico e quali sono le regole per stare a scuola in sicurezza: “Sulla frequenza faremo un punto della situazione con i dirigenti dopo la prima settimana di scuola e, successivamente, alla fine del mese di settembre – spiegano gli assessori —. Inoltre il Comune ha già attivato uno sportello di mediazione linguistica telefonico, disponibile tutti i giorni, per contattare le famiglie che eventualmente non si presenteranno a scuola e per dare informazioni su come andare a scuola in sicurezza.

Nessun bambino resterà indietro, l’istruzione, in sicurezza, sarà garantita a tutti”.

[edr — comune di prato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email