RITROVATA LA TESTA DELL’AUTUNNO DEL PARCO DEL VILLONE PUCCINI

Il merito è della Polizia di Stato. Faceva parte della refurtiva in possesso di un uomo ricercato dalle forze dell’ordine. La testa appartiene alla statua allegorica dell’Autunno deturpata anni fa
La testa dell'Autunno ritrovata
La testa dell’Autunno ritrovata

PISTOIA. Nei giorni scorsi un’operazione condotta dalla Polizia di Stato ha portato al ritrovamento della testa della statua allegorica in pietra arenaria raffigurante l’Autunno, asportata da ignoti, rompendola presumibilmente a martellate, anni fa dal parco del Villone Puccini a Scornio. Con molta probabilità la testa era stata trafugata per essere rivenduta, visto che era stato realizzato un basamento che le permetteva di poter essere appoggiata su una superficie.

L'Autunnocom'era
L’Autunnocom’era

La statua faceva parte della serie di sculture allegoriche collocate sulla balaustra del giardino antistante la villa di Scornio presumibilmente durante i lavori di ristrutturazione diretti da Cosimo Rossi Melocchi agli inizi dell’Ottocento e che, purtroppo, nel tempo, furono oggetto di atti vandalici.

La testa appartenente a questa statua, è stata ritrovata nell’abitazione di un uomo ricercato dalla Polizia di Pistoia che, tra la refurtiva, ha rinvenuto anche questo importante pezzo storico. Il personale della Polizia di Stato, attraverso una ricerca su internet, ha trovato sul sito del Comune delle foto di statue che assomigliavano molto, per forma e materiale, alla testa ritrovata. Per questo motivo la Polizia ha contattato il Comune e da lì è stato scoperto che la testa in pietra apparteneva proprio alla statua un tempo collocata nel giardino del Villone Puccini.

La testa di profilo
La testa di profilo

Adesso, la testa, a grandezza naturale e del peso di circa 20 chili, si trova in deposito presso i locali del cantiere comunale insieme ad altri frammenti di statue analoghe che, dopo i danneggiamenti, il Comune decise di conservare.

L’Amministrazione comunale ringrazia la Polizia di Pistoia che ha rinvenuto questo importante oggetto il quale, nelle prossime settimane, sarà oggetto di ulteriori studi e approfondimenti storici e artistici.

[puggelli – uff. stampa comune pt]

SU FACEBOOK:

 https://www.facebook.com/lineefuture

SU TWITTER:

 https://twitter.com/LineeFuture

PER COMMENTARE:

 http://linealibera.info/come-registrarsi-su-linee-future/

OPPURE SCARICA:

 Registrarsi su «Linee Future»

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento