rom & sinti. DISCUSSA INTERPELLANZA SUL PROGETTO “INSIEME”

Consiglio Comunale a Pistoia
Consiglio Comunale a Pistoia

PISTOIA. Sull’avviso pubblico per individuare organizzazioni di volontariato interessate a collaborare alla realizzazione del progetto “Insieme” per l’inclusione socio-lavorativa e contrasto all’abbandono scolastico delle popolazioni Rom e Sinti si è concentrata la seconda interpellanza trattata nel consiglio comunale di lunedì 17 ottobre. Il consigliere di Pistoia Domani Alessandro Tomasi ha chiesto all’amministrazione informazioni sugli obiettivi del servizio e i fondi impegnati, ma anche sui criteri di selezione per la partecipazione al bando.

A tale proposito, l’assessore alle politiche sociali Nuti ha precisato che dal 2005 le associazioni Synthesis di Pistoia, in collaborazione con Caritas, e Arci, attraverso convenzioni stipulate con il Comune, hanno contributo a ridurre la dispersione scolastica attraverso laboratori all’interno delle scuole e creando doposcuola nel pomeriggio all’interno dei campi. Hanno, inoltre, organizzato attività extrascolastiche estive per migliorare l’inclusione e l’integrazione alla vita esterna al campo grazie a personale qualificato, operatori del servizio civile e volontari Caritas.

Per quanto riguarda il campo di Sant’Agostino e di Pontelungo, ha precisato l’assessore, la frequenza scolastica è alta, gli esiti positivi e si assiste a una adeguata partecipazione alla vita scolastica. Relativamente al campo del Brusigliano si registrano difficoltà nel frequentare con costanza l’ambiente scolastico, ciò nonostante grazie al supporto dei doposcuola pomeridiani, nell’ultimo anno scolastico i ragazzi sono stati tutti promossi.

Per quanto riguarda l’attività lavorativa dei cittadini Rom, nel corso negli ultimi cinque anni sono stati attivati numerosi stage, laboratori, inserimenti in aziende del territorio, tirocini in collaborazione con i Centri per l’impiego. A distanza di anni alcune assunzioni sono ancora attive.

discarica del campo rom dietro il San Jacopo
discarica del campo rom dietro il San Jacopo

È la prima volta, ha spiegato l’assessore, che l’amministrazione provvede con un avviso pubblico ad affidare il servizio di accompagnamento scolastico e lavorativo rivolto alle popolazioni Rom. È possibile, ma non obbligatorio, per qualsiasi amministrazione emanare un avviso pubblico rivolto alle associazioni di volontariato, secondo disposizioni Anac – autorità nazionale anticorruzione – tale facoltà permette di avvalersi di attività e beni messi a disposizione dal volontariato valorizzando maggiormente le risorse economiche destinate.

Il Comune non agisce in maniera privilegiata verso i cittadini Rom, ha concluso l’assessore, infatti sono numerose, diffuse e prolungate negli anni le azioni rivolte a tutta la popolazione pistoiese, in particolare verso minori e adulti svantaggiati per i quali si ravvisano esigenze di accompagnamento a supporto sociale.

Il consigliere Tomasi si è detto insoddisfatto della risposta ricevuta dall’assessore in quanto carente di chiarimenti su due punti: il motivo per cui al bando hanno potuto partecipare solo associazioni con residenza nel comune di Pistoia e il numero delle associazioni che hanno presentato un progetto. É stato, poi, evidenziato come da oltre dieci anni si aggiudichi il servizio sempre la stessa associazione. “Questo bando testimonia che le politiche sociali non hanno dato risultati. I percorsi di aiuto e inclusione devono essere uguali per tutti i cittadini, non specifici per alcuni” ha concluso il consigliere di Pistoia Domani.

A seguire, l’assemblea ha discusso il provvedimento finalizzato ad indire una gara per l’affidamento del servizio di tesoreria per il periodo 2017-2021. Il 31 dicembre 2016 scadrà, infatti, la convenzione per il servizio di tesoreria gestito dalla Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia per il quinquennio 2012-2016, e non è possibile procedere al rinnovo del contratto in essere alle medesime condizioni in quanto l’attuale affidatario ha rifiutato tale proposta.

Sul tema si è sviluppata un’ampia discussione su temi legati al servizio di tesoreria, alle azioni e alle caratteristiche degli istituti bancari e al mercato finanziario. Hanno preso parte al dibattito consiglieri del Movimento 5 stelle, Pistoia spirito libero, Gruppo Misto, Pistoia Domani e Forza Italia.

Denunciate alcune perplessità su questioni di merito e di metodo, al momento della votazione sul provvedimento hanno lasciato l’aula il Gruppo Misto, Pistoia Domani, Movimento 5 stelle, Forza Italia e Pistoia Futura. Il provvedimento è stato, poi, approvato all’unanimità, con 20 voti favorevoli (Pd, Pistoia spirito libero, Federazione della sinistra, Insieme per Pistoia).

Rimandate alla prossima seduta le discussioni relative al regolamento della partecipazione attiva dei cittadini alla cura dei beni comuni e al regolamento sui dehors.

[balloni – comune pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento