ROSSELLA BALDECCHI A FABRIANO CON LE SUE “DONNE SEGNATE”

PISTOIA. A breve l’artista Rossella Baldecchi tornerà ad esporre nelle Marche e precisamente a Fabriano, città dove è già stata presente in varie rassegne d’arte e con una personale, dove ormai è conosciuta.

È stata invitata dal Direttore dei Musei Comunali ad esporre nel prestigioso Museo della Carta e della Filigrana, un museo prestigioso che periodicamente ospita artisti selezionati da tutto il mondo. Sarà ospite della loro residenza artistica e presenterà una mostra inedita appositamente preparata per la location.

Saranno esposte una serie di opere grafiche, incisioni realizzate con la tecnica dell’acquaforte e affiancate, per la prima volta, dalle matrici in rame da cui sono state generate. Un effetto “specchio” che rende giustizia alla preziosità del lavoro sul metallo, che tradizionalmente non entra in esposizione ma resta in studio.

Diciotto incisioni su carta pregiata, tutte prove d’artista, e altrettante lastre di rame. Il titolo della mostra è “Donne segnate” e il tema affrontato è quello dell’universo femminile, tema caro all’artista.

La mostra sarà presentata dal Direttore del Museo Giorgio Pellegrini, dal curatore Giuseppe Salerno e dalle autorità del Comune marchigiano.

L’inaugurazione è sabato 13 maggio 2017 alle 17.30 all’interno del Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano.

_________________

Donne segnate

Il Museo della Carta e della Filigrana è il luogo dove si celebra, a Fabriano, la plurisecolare tradizione manifatturiera che ha reso la Città della Carta famosa in tutto il mondo per il suo contribuito alla diffusione del sapere e per aver offerto agli artisti di tutti i tempi lo spazio ideale su cui dare forma alla propria creatività.

Per questo il museo vuole essere anche la casa degli Artisti ed è per questo che al suo interno, da oltre 15 anni, si realizzano premi, mostre, workshop e residenze artistiche con l’obiettivo di perpetuare e consolidare il sodalizio ideale tra Carta ed Arte.

La mostra di Rossella Baldecchi si inserisce perfettamente in questo contesto rendendo emozionante la percezione dell’intensità del rapporto tra la carta e l’Artista e quanto questo emerga dalle sue incisioni, come i graffi inflitti alle lastre di metallo restituiscano tratti d’inchiostro eterei, quanto struggenti, che declinano gli stati d’animo delle sue “Donne Segnate”.

Non è questa la sua prima apparizione nelle Marche, anzi, dal 2014 dopo le 2 personali di Fabriano e Sassoferrato e l’invito al Premio Salvi e “Artisti con cataloghi al seguito”, evento curato da Giuseppe Salerno proprio in questo museo, ha preso a frequentare la nostra regione con una certa assiduità non trascurando – tra una lezione e l’altra di design tenute al Liceo Artistico di Pistoia –, prestigiosi contesti nazionali e internazionali. Cos’altro aggiungere se non… bentornata a casa Rossella!

Giorgio Pellegrini
Direttore del Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano

[comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento