ROSSI: «CHIEDEREMO LO STATO DI CALAMITÀ»

Il disastro-maltempo e le dichiarazioni del Presidente della Regione

Foto della tromba d'aria a Cintolese [Paolo Gioffredi]
Foto della tromba d’aria a Cintolese [Paolo Gioffredi]
FIRENZE. “Nella prossima seduta di giunta, martedì, approveremo la richiesta dello stato di calamità, per chiedere al governo un aiuto per i comuni colpiti dal maltempo”.

Lo annuncia il presidente della Regione Enrico Rossi, che aggiunge: “La Regione farà la sua parte, ma ci auguriamo che anche lo Stato vorrà intervenire in favore delle popolazioni così duramente colpite.

Quello di oggi è stato un fenomeno mai visto, di una intensità devastante, che ha provocato danni seri in città e paesi: alberi caduti, tetti scoperchiati, danni all’agricoltura, la vendemmia compromessa”.

“Ieri avevamo diramato un allerta meteo con validità dalle 7 di stamani, venerdì, fino alle 13 di sabato, che prevedeva forti temporali – ha ricordato Rossi –. Come ha detto il meteorologo Giampiero Maracchi in un’intervista di fine agosto, in generale le bombe d’acqua, i cosiddetti flash flood, non sono prevedibili, come invece lo sono le perturbazioni di più lunga durata. È l’effetto dei cambiamenti climatici, con i quali dovremo imparare a fare i conti”.

Notizia collegata: Forti temporali in arrivo, allerta meteo dalle 7 di venerdì alle 13 di sabato

[scritto da lucia zambelli, venerdì 19 settembre 2014 alle 20:05]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento