ROSSI, UN MEMORANDUM-COMUNITÀ ALBANESE

L’incontro con Rossi
L’incontro con Rossi

SERRAVALLE. I problemi di una comunità che – come ricorda Rossi – “corrisponde a una città di medie dimensioni in Toscana” – si sono sintetizzati in alcuni punti su cui incardinare un dialogo più stretto e diretto con il presidente e l’associazionismo albanese in previsione di un secondo mandato.

Tra i punti emersi:

– La creazione di un circuito di rappresentanze dirette attraverso un tavolo regionale continuo, con la funzione di monitoraggio e discussione sulle problematiche della comunità

– Con la collaborazione del governo albanese, la realizzazione di una Cancelleria Consolare a Firenze per i 70 mila albanesi residenti. Questo per ovviare all’obbligo per ciascuno di loro di recarsi a Roma o in Albania in caso di nuove nascita, morti o richieste di cittadinanze

– Far diventare la Cancelleria Consolare anche un centro di riferimento e supporto alla seconde generazioni, e strumento di diffusione della cultura albanese nelle scuole per favorire integrazione

– Il supporto informativo per gli strumenti di sostegno regionali per progetti sulle seconde generazioni, contro la disoccupazione e per la formazione, soprattutto quella femminile;

Il Presidente Enrico Rossi
Il Presidente Enrico Rossi

– Una collaborazione con l’Irpet per una più approfondita analisi dei bisogni delle 70 mila imprese albanesi, inserendole e allargando il progetto sull’emersione delle imprese irregolari tra la zona di Pistoia, Prato e Firenze.

La giornata di sabato ha avuto l’obiettivo di fare rete e mettere in comunicazione il governo del territorio con i suoi bisogni. Un dialogo continuo tra il governo della regione e l’associazionismo albanese che si fa promotore delle istanze di un intere comunità che desidera fortemente partecipare e sentirsi pienamente “toscani”.

“La comunità albanese si è dimostrata matura e cosciente di voler essere ascoltata e partecipare in prima persona, evitando ogni intermediazione e strumentalizzazione politica per costruire insieme il futuro della regione ed essere traino dando esempio anche per le altre comunità”, afferma infine, Aferdite Shani, direttrice di AssoAlbania.

[comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento