rsa narnali. I PRIMI CINQUE TRASFERIMENTI

Rsa Narnali di Prato
Rsa Narnali di Prato. Ingresso

PRATO. Ha partecipato anche il direttore generale Paolo Morello Marchese alla conferenza stampa tenutasi ieri nella Rsa Narnali di Prato per spiegare le ragioni per le quali sono iniziati i trasferimenti degli ospiti della residenza sanitaria assistenziale verso altre strutture, sempre all’interno del territorio pratese.

Il direttore è intervenuto dichiarando di essersi molto dispiaciuto per le reazioni di protesta che si sono verificate nel pomeriggio di martedì da parte di alcuni anziani e che sul territorio sono presenti Rsa che offrono altrettanti servizi di qualità.

Il direttore ha poi ribadito che il personale della struttura in queste settimane si è adoperato con professionalità e sensibilità nell’accompagnare e sostenere gli ospiti e che lo farà anche a trasferimenti avvenuti: psicologi, assistenti sociali e personale sanitario hanno dato la propria disponibilità per qualsiasi tipo di esigenza che verrà espressa dagli anziani ospiti.

Paolo Morello Marchese
Paolo Morello Marchese

Alla conferenza stampa era presente anche il direttore del dipartimento dei servizi sociali Rossella Boldrini oltre al consigliere regionale Nicola Ciolini, all’assessore alla salute del comune di Prato e presidente della Sds Luigi Biancalani, al responsabile della zona distretto e direttore Sds Michele Mezzacappa e al responsabile regionale delle Misericordie Gianluca Staderini.

Boldrini ha nuovamente posto l’accento sulla sicurezza delle strutture sanitarie e nello specifico per Narnali sono già previsti gli interventi strutturali indispensabili per l’adeguamento alla sicurezza e per la rispondenza ai requisisti di accreditamento della struttura.

In tutto gli anziani ospiti che verranno trasferiti saranno quarantatre: di questi, dodici, sono residenti nella struttura a carattere temporaneo.

La Rsa di Narnali di Prato
La Rsa di Narnali di Prato

Ieri sono stati trasferiti i primi cinque pazienti nella struttura che avevano scelto ed indicato come prima opzione. Infatti, nell’area pratese sono disponibili sedici Rsa e tra queste era possibile indicare tre opzioni di scelta, sia sulla base del bisogno assistenziale sia anche nel rispetto dei rapporti personali che si sono costruiti nel tempo di permanenza nella struttura tra gli ospiti.

Tutti gli ospiti hanno rilasciato l’autorizzazione all’azienda sanitaria sottoscritta formulando le loro preferenze. In particolare dodici ospiti hanno scelto la stessa struttura dove tutti saranno trasferiti.

[vannucchi – azienda usl toscana centro]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento