SABELLA (FI): «TEMO ANCHE PER LA GIOSTRA 2016…»

Alessandro Sabella, Forza Italia
Alessandro Sabella, Forza Italia

PISTOIA. Giostra dell’Orso e incontriamo di nuovo Alessandro Sabella (Fi) per parlare di feste Jacopee.

In sintesi il Consigliere vorrebbe che il 25 luglio la città potesse festeggiare adeguatamente, anche se per quest’anno senza la Giostra, e chiama in causa i Rioni che dovrebbero essere l’anima delle iniziative e che invece a lui sono apparsi un po’ tiepidi.

Partendo dalla mozione con cui a settembre scorso si è interrotta la Giostra e che fu approvata a larga maggioranza, in consiglio comunale, con i soli voti contrari di Sabella, Capecchi, Tomasi e Gallacci, Sabella lamenta la mancanza di attenzione prestata al tema, nei mesi successivi, da parte dei Rioni e del Comitato cittadino che avrebbero solo temporeggiato, senza imporsi in nessuna misura nei confronti dell’amministrazione.

Il Sindaco ha di fatto potuto sospendere la Giostra senza contraddittorio, non è stata promossa nessuna iniziativa da parte dei rioni nel corso di questi mesi, né sono state fatte proposte articolate da poter prendere in considerazione oltre a lasciar cadere il discorso Giostra – dice Sabella.

In commissione il Presidente del Comitato cittadino Ubaldo Gori disse di essere “rimasto in silenzio perché aspettavamo i risultati delle analisi sui cavalli” per non anticipare i tempi con inutili polemiche.

E allora quando dovrebbero essere ufficializzati i risultati? Sono passati otto mesi e se l’ufficialità dei dati non dovesse arrivare che cosa dovremmo pensare? Chi aveva la cura dei cavalli dovrebbe sapere il fatto suo e quindi oltre a fare proposte per questo 2015 dovrebbe programmare la “nuova giostra”, oppure non la vogliono nemmeno nel 2016?

Per la Giostra 2016, un nuovo regolamento, una diversa impostazione dovrebbe essere proposta entro questo luglio per poter essere discussa da settembre e portata alla città per il luglio successivo.

Insomma troppo silenzio, secondo il consigliere di Forza Italia, che auspica invece il più grande coinvolgimento possibile di tutta la cittadinanza a rifarsi dai più giovani, perché da loro – dice Sabella – si può aspettarsi la rinascita dello spirito degli anni 80, quel clima di competizione festosa che c’era e contagiava gran parte della vita della città.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento