SALVIAMO I CASTAGNI DAL CINIPIDE

Un castagneto. Nel tondo il cinipide
Un castagneto. Nel tondo il cinipide

SAN MARCELLO. Facciamo la festa al cinipide e salviamo i nostri castagneti. Domani, domenica 7 settembre 2014, dalle ore 16 in poi ai ‘giardinetti’ di San Marcello Pistoiese giochi per bambini (dai pony ai gonfiabili) e specialità gastronomiche serviranno a raccogliere fondi con cui comprare kit per la lotta al cinipide del castagno, l’insetto killer che ha drasticamente ridotto la produzione di quello che nell’immediato secondo dopoguerra era l’alimento base per la montagna.

La lotta al cinipide galligeno si fa tramite un insetto antagonista (Torimus), che viene posizionato nei castagneti in luoghi appropriati alla riproduzione rapida, sì da contrastare l’insetto killer. Una lotta non facile ma indispensabile, visto che in alcune zone la produzione è calata di oltre il 90%.

La festa al cinipide nasce dalla volontà delle attività economiche della montagna collegate alla filiera del castagno pistoiese che fino all’invasione dell’insetto killer ha prodotto reddito, alimentazione di qualità, preservando il territorio montano. Aziende agricole, agriturismi, bar, osterie e associazioni culturali hanno organizzato un evento che parte nel pomeriggio, dalle 16, per la gioia dei bambini che potranno montare sui pony o scivolare e saltare sui gonfiabili. La festa al cinipide prosegue fino a tardi per i più grandi con aperitivi, salsicce, ribollita e paste fritte con affettati e musica.

L’acquisto dei kit anticinipide sarà coordinata dall’ufficio Coldiretti di San Marcello. La raccolta dei fondi continuerà anche nelle settimane prossime, fino a dicembre.

“Si può e si deve curare la malattia che ha ridotto drasticamente la quantità di necci – dichiara Michele Bellandi, responsabile area tecnica Coldiretti-Impresa Verde Pistoia – , lo ‘snack’ naturalmente pistoiese per bambini e adulti deve tornare ad essere mangiato in abbondanza. Coldiretti stimola e si impegna perché ciò avvenga. Cittadini singoli e associati, aziende, tutti possono contribuire a preservare i castagneti”.

Regione Toscana e altri enti pubblici procedono con lanci di insetto antagonista (qualche mese fa il comune di Marliana ha coordinato insieme a Coldiretti il posizionamento di anticinipide nei boschi marlianesi), ma… più lanci di insetto antagonista vengono effettuati, più velocemente verrà debellato il cinipide.

[coldiretti pt]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento