sambuca. NEVE, IL SINDACO: “CI SIAMO E SIAMO PRONTAMENTE REPERIBILI”

La strada per Caviana invasa dalla neve prima dell’intervento

SAMBUCA. Alle lamentele e critiche seguite ai disagi causati nei giorni scorsi dal maltempo il sindaco di Sambuca Pistoiese Fabio Micheletti risponde con i fatti. Sul territorio comunale sta nevicando da più di due giorni e a causa della copiosa nevicata anche la strada che porta in Caviana, località sopra Taviano, è rimasta ieri per alcune ore completamente chiusa a causa delle neve scivolata dalla montagna.

Grazie ad una turbina e ai mezzi spalaneve nonché al lavoro prezioso dei volontari la strada è stata riaperta nella tarda serata e madre e figlia sono potute rientrare a casa.

“Sono molto contento e pieno di gratitudine – ha commentato il sindaco Fabio Micheletti — nei confronti dell’operatore della turbina e dei volontari che lo hanno aiutato. In questi giorni resi piuttosto faticosi da un tempo veramente inclemente ho visto tante persone lavorare con impegno e professionalità. Un grazie di cuore a tutti loro”.

e dopo i lavori

Il Comune sta lavorando a pieno ritmo per garantire i servizi essenziali sul territorio. Venerdì c’è stato anche un black out elettrico in San Pellegrino risolto rapidamente “grazie al sacrificio delle maestranze e alla perizia dell’ingegnere Selvatici che molto opportunamente aveva in via cautelativa collocato in loco un gruppo elettrogeno”.

Il sindaco Fabio Micheletti ieri ha voluto ringraziare il personale del Comune e i suoi stretti collaboratori Diego Filippini e Christian Taddei nonché il mondo del volontariato “che con passione e altruismo svolge un ruolo imprescindibile in supporto della comunità”.

“Per fronteggiare al meglio le fragilità del nostro territorio – ha scritto — abbiamo messo in campo uno sforzo economico considerevole. Per spalatura neve e salatura delle strade comunali prevedo un onere di spesa vicino ad un quindicesimo del nostro intero bilancio.

Il tabernacolo e la neve

Confido che sia sufficiente per garantire un buon servizio. Siamo in contatto continuo con l’Enel per fronteggiare eventuali black out elettrici. L’Enel ha già pronti 15 gruppi elettrogeni da destinare alla montagna pistoiese e un’aliquota aggiuntiva di personale per le eventuali emergenze dei prossimi giorni.

Per supportare le persone più anziane abbiamo istituito un servizio di assistenza domiciliare. Gli anziani in difficoltà possono rivolgersi al Comune anche per la spalatura della neve.

Siamo poi in contatto con il mondo del volontariato, in primis con la Croce Verde locale per il servizio di emergenza urgenza sanitario”.

“Insomma pur con tutte le difficoltà note, pur riconoscendo le nostre carenze e difficoltà nel presidiare un territorio vasto e spopolato come il nostro — conclude il sindaco— vorrei dire che ci siamo e siamo prontamente reperibili”.

[Andrea Balli]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento