sambuca pistoiese. DUE “BUONE PRATICHE” PER L’ANNO NUOVO

Fabio Micheletti, Sindaco di Sambuca Pistoiese

SAMBUCA PISTOIESE. Due buoni propositi o per meglio dire due buone pratiche sono quelle evidenziate, oggi, nel giorno della Epifania dal sindaco Fabio Micheletti: riguardano il taglio delle piante lungo le strade comunali e la raccolta dei rifiuti.

“È necessario provvedere alla manutenzione delle ripe stradali e non è più rinviabile la cura e il taglio delle piante che possono costituire un potenziale pericolo per l’incolumità di chi si trova a percorrere le nostre strade. Tutti noi dobbiamo fare di più. L’incuria che è sotto gli occhi di tutti non può essere ulteriormente tollerata”.

Per questo il sindaco ricorda che sul sito web del comune è pubblicata l’ordinanza che impone ai proprietari dei terreni il taglio con le relative sanzioni. “

Attiviamoci e facciamo in un clima di fattiva collaborazione – precisa Micheletti — il nostro dovere. Non deve ripetersi infatti la situazione del 13 novembre allorquando la maggior parte delle strade erano rese impraticabili dalla caduta degli alberi causata dalle abbondanti precipitazioni nevose”.

Un altro buon proponimento riguarda la raccolta dei rifiuti. “Tutti noi dobbiamo migliorare la qualità della raccolta. Abbiamo esteso la raccolta della differenziata in quasi tutte le località del comune di Sambuca. La percentuale è molto migliorata; non così la qualità.

Dobbiamo impegnarci di più essendo consapevoli che quest’anno chi non si impegna rischia oltre alla multa una brutta figura.”.

Il comune di Sambuca Pistoiese dal primo marzo prossimo cambierà infatti gestore e da Cosea Ambiente passerà ad Alia. “Si torna in Toscana.. .Alia – spiega il sindaco — ha vinto la gara e si è aggiudicata la concessione per i prossimi anni”.

[Andrea Balli]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento