SAN LORENZO SI RIGENERA: DA LUNEDÌ AL VIA I LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELLA PIAZZA E AREE LIMITROFE

Previste modifiche alla viabilità. Dal 12 febbraio l’accesso alla piazza sarà interdetto e non si potrà sostare nell’area di fronte alla chiesa. Il parcheggio San Lorenzo, quello di fianco alla chiesa, è stato riservato ai residenti del settore B e ZTL

PISTOIA. Avrà inizio lunedì 12 febbraio l’intervento di riqualificazione estetica e funzionale di piazza San Lorenzo e delle aree limitrofe. Finanziato con fondi PNRR per quasi due milioni di euro, il progetto prevede il recupero e valorizzazione dell’intero spazio pubblico grazie alla creazione di aree verdi alberate, alla posa di una nuova pavimentazione in pietra, all’installazione di nuove panchine e un nuovo impianto di illuminazione.
La piazza sarà quindi completamente ridisegnata e pedonalizzata partendo da via della Crocetta fino al limite di via del Ceppo.

Un solo sguardo, in piazza San Lorenzo, permetterà a intervento concluso di catturare la facciata delle tre distinte chiese, diverse per forme e stili, ma disposte scenograficamente lungo la stessa visuale, andando a costituire un unicum per le piazze storiche italiane.

Durante questa prima parte dei lavori, verranno attuate alcune modifiche alla viabilità dell’area. Tra queste, da lunedì 12 febbraio, con l’allestimento del cantiere, nell’area di circolazione intorno alla piazza alberata saranno in vigore il divieto di transito e di sosta, e non sarà più possibile accedere con i veicoli a via Buonfanti; i pedoni avranno a disposizione passaggi protetti.
I residenti nel settore B e ZTL potranno usufruire del parcheggio San Lorenzo, quello di fianco alla chiesa, che è stato loro interamente riservato, come evidenziano le strisce gialle tracciate sull’asfalto.

«Con l’avvio dell’intervento sulla piazza – sottolinea Leonardo Cialdi, assessore al coordinamento grandi trasformazioni urbanistiche – saranno operativi tutti e sei i cantieri relativi all’area di San Lorenzo, finanziati con fondi PNRR per circa 20milioni di euro. Si è partiti con le scuole Frosini e Melograno, per proseguire poi con la riqualificazione di Villa Benti, la riqualificazione del complesso di San Lorenzo e Sant’Ansano, la mobilità dolce e adesso la piazza e le aree limitrofe.

Agli interventi del Comune si è aggiunto anche il restauro dell’ex chiesa di San Lorenzo, di proprietà dello Stato, che è seguito dalla Soprintendenza di Firenze, Prato e Pistoia. Un progetto articolato e ambizioso, che entro un paio di anni ci restituirà una piazza completamente rinnovata, al servizio della città e a beneficio di chi ci vive e dei turisti.»

Inizio lavori
Gli interventi di riqualificazione partiranno, dunque, dalla piazza e vedranno come primi passaggi la rimozione dell’asfalto e l’abbattimento dei 12 pini situati nell’aiuola centrale. Queste conifere, infatti, già di per sé non adatte a svilupparsi in ambito urbano, mostrano chiome sbilanciate e con il maltempo sono spesso soggette a cedimenti strutturali, con rami che, cadendo a terra, generano un serio pericolo per la sicurezza e l’incolumità dei passanti. Si tratta di una criticità evidenziata anche dai tecnici che nei mesi scorsi hanno svolto il monitoraggio e le valutazioni di stabilità delle piante.

A sostituire i pini saranno73 giovani esemplari di specie arboree diverse, che presenteranno fioriture durante tutto l’arco dell’anno. Tra queste, Aceri, Ginko biloba, Erythrina, Liriodendro, Schinus molle, che andranno a definire nuovi percorsi e spazi di sosta.

Il progetto
Con l’ampio progetto di riqualificazione, piazza San Lorenzo cambierà volto, subendo un forte processo di rivitalizzazione. La messa a dimora dei 73 alberi, a cui si aggiungeranno 3.721 arbusti, creerà un ambiente urbano fortemente suggestivo, che permetterà alla piazza di riconquistare la sua unitarietà prospettica, includendo la chiesa di Santa Maria delle Grazie, la chiesa di San Lorenzo e l’ex oratorio di Sant’Ansano.

La piazza riacquisterà una sua armonia tra antico e moderno. Di fronte a Villa Benti e Santa Maria delle Grazie saranno messi a dimora filari alberati che definiranno nuovi percorsi e spazi sosta.

La strada che passa di fronte a Villa Benti verrà liberata dagli stalli auto e ridotta leggermente di sezione, così da far dialogare l’edilizia con il nuovo spazio pubblico. L’attuale area a parcheggio verrà ricalibrata nel numero degli stalli, prevedendo un’ampia zona pedonale. Sul lato dell’ospedale del Ceppo, poi, il parcheggio verrà delimitato dalla strada con una serie di aiuole con arbusti e alberature. Proprio in una di queste aiuole è stata prevista la nuova collocazione del monumento commemorativo attualmente presente nell’area antistante la chiesa di San Lorenzo.

L’impianto di illuminazione è stato progettato ponendo attenzione sia agli aspetti di illuminazione generale funzionale sia alla luce architetturale per valorizzate le tre facciate monumentali dell’oratorio e delle chiese. Previsti anche un nuovo sistema di regimazione delle acque meteoriche e un impianto di irrigazione a servizio delle aree a verde, mentre l’attuale parcheggio sarà ricalibrato nella geometria e nell’assetto.

Modifiche alla viabilità durante i lavori
Per consentire l’esecuzione dei lavori, dal 12 febbraio al 30 settembre, in piazza San Lorenzo e nelle vie limitrofe saranno apportate alcune modifiche alla viabilità.

Piazza San Lorenzo sarà chiusa al transito e alla sosta per tutti i veicoli, eccetto i mezzi di cantiere; via Buonfanti, nel tratto fra piazza San Lorenzo e vicolo Ombroso, sarà chiusa al transito e alla sosta per tutti i veicoli, ad eccezione dei mezzi di soccorso e dei residenti.
Il senso di marcia sarà invertito in vicolo Ombroso e il tratto sarà percorribile soltanto da via Porta San Marco a via Buonfanti.

I pedoni avranno a disposizione percorsi protetti da via del Maglio a piazza San Lorenzo, dalla piazza a via Chiappettini, via del Fiore e a via del Ceppo e potranno attraversare il tratto chiuso di via Buonfanti.

Via della Crocetta, dove si trovano gli ambulatori libera professione ASL, sarà raggiungibile dai pedoni attraverso via del Piloto; per i residenti e i disabili che devono recarsi agli ambulatori sarà percorribile con il doppio senso via del Piloto.

Il parcheggio San Lorenzo è interamente riservato ai residenti del settore B e della ZTL.

[comune di pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email