san marcello. DUCCI, FUTURO CIVICO: “STRADE IN CONDIZIONI VERGOGNOSE”

“L’amministrazione deve capire come gestire queste situazioni e non limitarsi a dare l’allerta meteo e poi ognuno per se e Dio per tutti”
Strade ghiacciate

SAN MARCELLO. Alla luce delle vergognose condizioni delle strade provinciali e comunali che i cittadini del Comune di San Marcello Piteglio si sono trovati a percorrere nella giornata di ieri non posso esimermi dall’affermare che ancora una volta l’amministrazione comunale non è stata in grado di garantire la sicurezza dei cittadini.

Nonostante infatti la stessa amministrazione abbia cercato di tamponare la situazione sui social affermando che mezzi spalaneve e spargisale hanno circolato fin dalla notte senza sosta, dalle testimonianze degli utenti degli stessi social emerge il contrario.

Strade comunali carrabili non spalate se non fino al tardo pomeriggio; Sale “forse” sparso solo verso fine serata quando ormai era completamente inutile visto l’avvento del bruscello.

Una persona che necessitava di soccorso al Turati è stata prelevata dalla protezione civile perché la strada era una vera e propria pista da sci e l’ambulanza non poteva scendere, una vergogna!

Ora io mi domando non sarebbe stato opportuno, se davvero il sale è stato comprato (e di questo mi riservo di accertarmene nelle opportune sedi) usarlo fin dalla notte tra il 28 e il 1 marzo?

Venusia Ducci

Non sarebbe stato opportuno far seguire subito dietro i mezzi spalaneve i mezzi spargisale?

Anche se alcune strade (solo le principali) sono state effettivamente spalate con il mezzo spalaneve senza il sale al seguito è ancora più deleterio perché la neve viene schiacciata e ghiaccia.

Mi meraviglio ogni volta perché ogni volta è sempre la stessa storia… incompetenza totale nel gestire queste situazioni… eppure l’arrivo di forti perturbazioni era noto da tempo ed in fondo siamo un paese di montagna che dovrebbe essere attrezzato per queste situazioni sia con i mezzi che con la competenza.

Personalmente sono stanca di vedere sempre le strade in queste condizioni ogni volta che scende la neve, l’amministrazione deve capire come gestire queste situazioni e non limitarsi a dare l’allerta meteo e poi ognuno per se e Dio per tutti perché c’è gente che non esce di casa per sfizio ma perché deve andare a lavorare e deve poterlo fare in sicurezza.

I soldi ci sono per il sale e per una attrezzatura migliore il problema adesso è capire la priorità dell’amministrazione comunale: utilizzo dei soldi per dare servizi ai cittadini in casi come quelli del 1 marzo o utilizzo dei soldi per cose futili come il giornalino del comune (2.300 euro all’anno, forse ogni sei mesi), l’intitolazione di strade (per ben 10.000 euro) a terzi, 7.500 euro per una assurda manutenzione ordinaria del campo del Severmino, 65.000 euro per la casa comunale di Crespole (che senza offesa va anche bene ma solo se i soldi avanzano… prima le cose urgenti e necessarie) e tante altre che se esaminate il bilancio vedrete.

Basta incompetenza, basta bugie paghiamo le tasse (e quelle si parecchio salate) e vogliamo competenza e servizi adeguati.

Avv. Venusia Ducci
Il Capogruppo “Futuro Civico”

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento