san marcello. FABBRI FDI: “ATTENTI SON TORNATI”

Quale argomento migliore del pericolo nero, l’argomento è sempre valido e non passa mai di moda
Giorgio Fabbri

SAN MARCELLO. Attenzione… è ritornato il Fascismo! È successo in Francia, Austria, Olanda, adesso tocca all’Italia.

Si avvicina il 4 Marzo, il giorno delle elezioni politiche, finalmente, e le poltrone cominciano a scricchiolare.

Come fare per mascherare i danni fatti in questi anni – dove la sinistra tutta, quella che va da Napolitano, passa da Bersani e finisce da Renzi-Boschi-Boldrini per non dimenticare quella di casa nostra con i Rossi e Saccardi, Presidente e assessore della regione Toscana – se non cercare di spostare l’attenzione della gente su altri temi, e non parlare di disoccupazione, immigrazione, pensioni,sanità, sicurezza ecc.?

E quale argomento migliore del pericolo nero, l’argomento è sempre valido non passa mai di moda.

Attenti i fascisti son tornati!

E tutto passa in secondo piano, anzi non se ne parla proprio.

A Macerata tutti in piazza contro Traini, a Piacenza botte ai Carabinieri, a Livorno sputi e bottigliette in testa alla Meloni, cori a favore delle Foibe e al Compagno Tito, e Cecilia Strada figlia del famoso Gino fondatore di Emergency, che raccomanda a tutte le donne di “non fare sesso con i fascisti, per non farli riprodurre”.

Perché la realtà è questa o sei di sinistra, la parte del paese giusta e bella o sei fascista e così ti marchiano.

Il numero sul braccio non lo mettono ma è come se ci fosse, perché con loro non lavori e neppure ti fanno lavorare; penso a tutti quelli che hanno una attività, un negozio, un ristorante, ti fanno fuori!

Chiamatemi pure fascista, non lo sono, ma non mi offendo!

Mi offendo però se chiamato comunista!

Giorgio Fabbri
Fdi Montagna Pistoiese

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento