san marcello. IN CAMMINO SULLA “ROMEA STRATA”

I "pellegrini" con Luca Buonomini e Silvia Maria Cormio
I pellegrini con Luca Buonomini e Silvia Maria Cormio

SAN MARCELLO. Tutte le strade portano a Roma, quattro arrivano a San Miniato e una passa da San Marcello.

Si potrebbe sintetizzare così il percorso, o meglio i percorsi, della Romea Strata, antichi itinerari che dal cuore dell’Europa centro-orientale portavano nella città Santa.

Quattro le direttrici italiane di marcia che confluisco a San Miniato da dove è possibile, seguendo la Via Francigena, raggiungere Roma o incamminarsi verso Santiago de Compostela, percorso spirituale per antonomasia.

Le quattro direttrici partono da: Merna-Castagnevizza, Tarvisio, Brennero e Verona e sono suddivise in otto tratti, i cui nomi richiamano i territori e le antiche vie percorse: Alemagna, Aquileiense, Brennero, Annia, Vicenzia, Postumia, Porciliana e Longobarda.

Il progetto venne presentato a dicembre dell’anno scorso a Padova dal coordinatore don Raimondo Sinibaldi e interessa cinque regioni italiane coinvolte con quasi 160 amministrazioni comunali e un totale di 1.302 km di strade e sentieri.

Proprio l’ultimo tratto della Romea Longobarda è di competenza Toscana e arriva a San Miniato con un percorso suddiviso in 5 tappe di lunghezza variabile compresa fra i 9 e i 26 chilometri.

La tappa Cutigliano - Pontepetri
La tappa Cutigliano-Pontepetri

Dal Passo della Croce Arcana i pellegrini scendono a Cutigliano e si dirigono a Lizzano, passando lungo l’antico sentiero che collegava le due località, recentemente riscoperto e liberato dalla vegetazione dal Gruppo Studi Alta Val di Lima, dalla Pro loco di Lizzano e da Gli amici dei Murales, per poi proseguire poi verso San Marcello, attraversando il sito archeologico di Castel di Mura, riportato a nuova vita dai volontari dell’Associazione Valle Lune.

Alle 11:30, in anticipo sull’orario di marcia, i tre pellegrini, Domenico Bini di Bardalone, Fabrizio Mori e Giancarlo Roggi di Fucecchio, partiti da Nonantola, sono stati ricevuti in sala Consiliare dal Sindaco di San Marcello Silvia Maria Cormio e dall’Assessore alla Sport Luca Buonomini.

Dopo la visita alla Chiesa di Santa Caterina i viandanti sono ripartiti seguendo il tracciato della vecchia ferrovia Fap per Pontepetri, con soste a Gavinana e Maresca.

[Marco Ferrari]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento