san marcello. “IN FILA SOTTO IL SOLE COCENTE PER CONTENITORI E COMPOSTIERE”

Giannini (F.I.): “L’amministrazione comunale avrebbe dovuto dare delle indicazioni e indirizzi precisi alla Società Alia, affinché non avvenisse questo tipo di distribuzione, ma un modo diverso di gestire l’operazione, e perché no, prendere in considerazione di fare una distribuzione domiciliare”

San Marcello Pistoiese

SAN MARCELLO. In data 23 luglio l’Amministrazione comunale comunicava, tramite WhatsApp, che nei giorni di mercato del mese di agosto, sempre nell’area mercato, la società Alia avrebbe distribuito i contenitori per la carta e le compostiere, per chi ne avesse fatto richiesta.

Detta comunicazione, prima ancora di essere inviata, avrebbe dovuto far riflettere il responsabile della comunicazione comunale, sul periodo di tempo e di caldo eccezionale che si prospettava nel detto periodo, preso e pianificato dall’Alia per la distribuzione dei contenitori, e sulle possibili difficoltà che poteva creare nei confronti delle persone che si sarebbero recate alla consegna degli stessi.

Ma l’assenza totale di una qualche parvenza di sensibilità e di rispetto, da parte dell’Amministrazione comunale, nei confronti delle persone, trattate da sudditi e non da cittadini, ha dato luogo il 4 agosto, a uno spettacolo barbaro e non degno di una convivenza civile, il vedere gente anziana venuta da lontano, anche una donna incinta, in fila sotto un sole cocente e un caldo asfissiante, per poter prendere questo importante contenitore, esponendo le stesse al pericolo che qualcuna di esse potesse anche sentirsi male.

L’amministrazione comunale avrebbe dovuto dare delle indicazioni e indirizzi precisi alla Società Alia, affinché non avvenisse questo tipo di distribuzione, ma un modo diverso di gestire l’operazione, e perché no, prendere in considerazione di fare una distribuzione domiciliare, come risulta essere stata fatta a Pistoia e come viene fatta a Pisa.

Se queste sono le premesse della nuova Amministrazione Comunale, sul piano della sensibilità e del rispetto dovuto ai cittadini, allora c’è poco da aspettarsi per il prossimo futuro.

Un’altra questione su cui bisogna porre l’attenzione, è la fila di cittadini che si forma nell’attesa di poter entrare nella farmacia comunale. Non è più tollerabile aspettare fuori dalla farmacia, nelle condizioni meteo più avverse, bisogna trovare una immediata soluzione a questo problema, prima dell’inizio del prossimo inverno, basta solo un po’ di buona volontà e la soluzione potrebbe essere molto semplice e a portata di mano.

Michele Giannini
Coordinamento F.I.
Montagna P.se

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email