san marcello. «LA MEMORIA DELLA ROCCIA» DI GIANCARLO SANI

SAN MARCELLO. Giancarlo Sani, speleologo, alpinista ma soprattutto “l’uomo che legge le rocce”, torna a San Marcello, per presentare il suo ultimo libro La Memoria della Roccia.

Le rocce sono state il primo supporto utilizzato dall’uomo per incidervi i propri messaggi da consegnare all’abisso del tempo e lo studioso ha percorso in lungo e in largo la valli e monti della Toscana alla loro ricerca.

L’opera era stata annunciata ad agosto dello scorso anno, quando il ricercatore presenziando all’incontro I segni dimenticati organizzato dall’Associazione Valle Lune annunciò l’imminente uscita della sua seconda opera dedicata alle incisioni rupestri.

La memoria della Roccia è sostanzialmente la prosecuzione del lavoro di catalogazione dei siti Toscani iniziato con il precedente libro I segni dell’uomo.

In totale nei due volumi, di quella che si può considerare a tutti gli effetti l’enciclopedia toscana dei siti rupestri, sono censiti complessivamente 240 luoghi: 120 nel primo volume e altri 100 nel secondo.

La presentazione, con proiezioni di filmati ed immagini, curata dalla sezione di Maresca del Club Alpino Italiano e dalla sezione Soci dell’Unicoop Montagna Pistoiese, si terrà sabato 11 marzo alle 17 nella saletta della cooperativa in piazza Maestri del lavoro a San Marcello.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento