san marcello piteglio. “COME SONO IMPIEGATI I FONDI DELLA FUSIONE COMUNALE?”

A chiederlo con una lettera aperta Michele Giannini di Fi Montagna Pistoiese

Gli stemmi degli ex-Comuni di San Marcello e Piteglio

SAN MARCELLO PITEGLIO. Sono ormai trascorsi più di tre anni dall’istituzione del Comune di San Marcello Piteglio, e corre voce, tra i cittadini, che alla data di oggi, il comune in questione, abbia già ricevuto degli acconti del contributo statale previsto dalla fusione dei comuni, per cui gradirebbero avere notizie in merito, circa l’impiego a cui sarà destinato; questo perché, i cittadini, hanno il diritto sacrosanto di sapere l’importo che alla fine sarà erogato, e come sarà utilizzato.

Purtroppo bisogna constatare, come avviene spesso, la carenza di informazioni circa questa tipologia di argomenti di carattere generale, forse perché mancano le idee, i programmi, i progetti, insomma manca la visione di come utilizzare queste risorse al meglio, nell’interesse esclusivo della cittadinanza.

Bisogna sempre ricordare che la fusione dei due comuni è avvenuta con la volontà della maggioranza dei cittadini, espressa democraticamente col voto, per cui è moralmente doveroso da parte dell’amministrazione, tenerli informati.

Una cosa è certa, parte di questo contributo, potrebbe servire ad alleggerire il carico fiscale dei contribuenti, abbassando l’aliquota dell’addizionale comunale, che viene applicata al massimo del suo valore.

Purtroppo questo tipo di operazione, non credo sia nel Dna di questa maggioranza consiliare, tanto meno nell’opposizione, in quanto non mi risulta che, su questo argomento, a mio parere, sia mai stata fatta una tale richiesta, con una specifica mozione, in uno dei tanti consigli comunali che si sono avuti fino ad oggi.

Un dubbio viene spontaneo, non ci sarebbe nulla da meravigliarsi assistere che, quando saremo vicini alle prossime elezioni amministrative, salteranno fuori le idee, i progetti e quant’altro, nell’ottica di accattivarsi e convincere, quella parte di elettorato che, normalmente e fino all’ultimo momento, resta indecisa nell’espressione di voto.

Michele Giannini
FI Montagna Pistoiese

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email