san marcello-piteglio. VIVARELLI: “SEQUESTRARE L’EX-HOTEL GIARDINI ED ADIBIRLO A COVID-HOTEL”

Se si riscontrano dei positivi le persone infette sono costrette, nel nostro territorio, a rimanere in casa con i familiari”

Ex-Hotel Giardini

SAN MARCELLO-PITEGLIO. Ritengo incredibile che i contagiati del nostro Comune debbano rimanere in casa con i familiari: è una regola contro la salute pubblica, una vergogna ed una barbarie, nel mentre si spendono valanghe di fondi depredati legalmente alla popolazione durante una pandemia: dobbiamo veder chiudere le attività commerciali e artigianali, dobbiamo assistere allo scempio delle vaccinazioni fantasma mentre il resto del mondo corre e intere nazioni riaprono, dobbiamo vedere la pagliacciata delle persone positive che devono obbligatoriamente restare a casa con i familiari, e ci dobbiamo sorbire anche l’umiliazione di vederci mandare decine di presunti profughi che viene a villeggiare nei nostri territori con i nostri soldi mentre nei Comuni di San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano ci sono più di 1600 disoccupati.

Abbiamo chiesto al prefetto, al Sindaco di San Marcello Piteglio e al Ministero della Salute di interrompere questa pagliacciata della pelosa accoglienza che è solo un affare e di destinare l’ex-Hotel Giardini di San Marcello P.se a diventare un Covid Hotel, come da me invano richiesta in un recente consiglio comunale, dove la maggioranza doveva invece pensare alle ferie dei presunti profughi.

Carlo Vivarelli
consigliere comunale
del Comune di San Marcello Piteglio

Carlo Vivarelli, Partito Indipendentista Toscano
Carlo Vivarelli, Partito Indipendentista Toscano

San Marcello Piteglio (Pt), 5 Aprile 2021

Al Sindaco di San Marcello Piteglio, al Prefetto di Pistoia
per conoscenza al Ministero della Salute

Da Carlo Vivarelli, consigliere comunale del Comune di San Marcello Piteglio

Oggetto: richiesta sequestro a scopo sanitario dell’ex Albergo Giardini di San Marcello P.se per destinazione Covid Hotel.

Egregi Signori,

ho letto l’articolo apparso su La Nazione il 4 aprile 2021, nel quale il Sindaco di San Marcello Piteglio dichiara di cercare delle strutture per trasferire delle persone per evitare l’accendersi di un focolaio nel nostro Comune.

Vi chiedo di sequestrare immediatamente a scopo sanitario l’ex Hotel Giardini a San Marcello P.se, struttura che a mio avviso deve essere destinata, vista l’urgenza determinatasi, a scopo sanitario. E che doveva già essere destinata ad essere Covid Hotel da tempo. Il sottoscritto ha presentato al Consiglio Comunale di San Marcello Piteglio recentemente una mozione nella quale si chiedeva espressamente alla Giunta di muoversi di concerto con la Usl affinché qualche struttura alberghiera locale potesse essere destinata ad essere Covid Hotel.

La mozione cadde nell’assoluta indifferenza della maggioranza: un atto a mio avviso al limite del legale, e comunque davvero grossolano, visti i fatti di questi giorni, e il protrarsi della pandemia Covid da più di un anno.

Vorrei far notare che anche attualmente, se si riscontrano dei positivi Covid, le persone infette sono costretti, nel nostro territorio, a rimanere in casa con i familiari, fatto che trovo un crimine oltreché una disgustosa barbarie: un modo di far correre la pandemia, invece di limitarla: i fondi per “accogliere” decine di presunti profughi in eterna villeggiatura, invece, ci sono.

Vi chiedo di intervenire immediatamente riguardo l’ex Hotel Giardini perché la salute è un diritto primario, e non lo è l’affare della presunta accoglienza, che a mio avviso è un ripugnante sperpero di denaro pubblico, oltretutto perpetrato senza l’accordo e la consultazione della popolazione locale, questo sempre per rimanere sulla questione dell’ex Hotel Giardini.

Ritengo oltretutto molto grave, che si stiano ancora cercando delle strutture per accogliere le persone coinvolte nel caso dei giorni recenti: la struttura c’è, ogni ritardo è un atto a mio avviso del tutto impugnabile presso la magistratura.

Vi informo che inoltrerò questa mia al Ministero della Salute.

Spero in un Vostro pronto intervento.

Carlo Vivarelli

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email