san marcello. “QUAL È LA LEGGE CHE PERMETTE TARIFFE DIFFERENTI?”

SAN MARCELLO-PITEGLIO. Il comune di San Marcello Piteglio come molti ben sanno,è nato dalla fusione dei due ex comuni di San Marcello Pistoiese e Piteglio. Recentemente partendo da un altra vicenda di cui si era occupata la Lega montagna pistoiese, è saltata fuori un dubbio interessante.

In una risposta del Sindaco Marmo, questi affermava che dopo la fusione, si poteva mantenere le varie tariffe (Tari, Imu, tariffe dei pulmini, ec…) separate per il primo quinquennio. Questo mi ha riportato alla mente un comunicato stampa del gruppo di minoranza di Abetone Cutigliano “insieme bene comune” che già mi aveva messo un campanellino d’allarme,ma poi per le troppe cose da seguire avevo momentaneamente messo da parte.

Nella nota il gruppo consiliare, composto tra l’altro da Tommaso Braccesi,collega di partito (Pd) di Luca Marmo, lamentava al sindaco Petrucci di mantenere le tariffe separate tra i territori dei due ex comuni di Abetone e Cutigliano. Apro una parentesi solo per dire che il Pd che contesta una pratica,che poi fa nel comune accanto, secondo me è indice di un partito alla frutta.

Comunque la nota continuava “Vero che per effetto della fusione, e della presenza del Municipio di Abetone, si possono mantenere per il primo mandato amministrativo aliquote differenti”. Secondo questa lettura,sembra si possa mantenere le tariffe separate a patto di avere istituito un municipio, cosa che non è stata fatta nel comune di San Marcello Piteglio. Esiste una casa comunale che non è la stessa cosa.

Siccome prima di sparare a zero a me piace informarmi bene, ho chiesto al gruppo consiliare Lega in regione Toscana, cosa diceva la legge sulla fusione al tal proposito. E sembra che non sia scritto da nessuna parte, che si possa mantenere tariffe separate, né nella modalità indicata dal Sindaco Marmo, né nella modalità indicata dal gruppo consiliare “insieme bene comune”.

Non avendo la presunzione di essere infallibile né io, né il mio partito politico, ho protocollato al sindaco una lettera dove, dopo una doverosa premessa, ho chiesto: qual è la norma della legge regionale sulla fusione, che nel nuovo comune, permette di tenere le tariffe separate, nel primo quinquennio, per i territori dei due ex comuni.

Aspetterò la risposta da cui deriveranno delle conseguenze, in ogni caso.

Marco Poli
Lega montagna pistoiese

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento