SANITÀ. MARRONI INAUGURA IL POLO RADIOLOGICO DI PESCIA

Un servizio dedicato all’emergenza e urgenza. «Continua il percorso di sviluppo dell’ospedale. Ora un pronto soccorso all’altezza delle aspettative del territorio»
Il taglio del nastro
Il taglio del nastro

PISTOIA-PESCIA. “Continua il percorso di sviluppo del presidio ospedaliero di Pescia ora, con l’apertura del nuovo polo radiologico e la nuova TC, per gli esami in emergenza e urgenza, con un investimento complessivo di oltre due milioni e mezzo di euro, anche questo pronto soccorso sarà all’altezza delle aspettative del territorio”.

Con queste parole l’assessore regionale al diritto alla salute, Lugi Marroni, stamattina, alla presenza della direzione aziendale, dei Sindaci e delle autorità politiche ed istituzionali locali, ha inaugurato la nuova struttura radiologica del S.S. Cosma e Damiano.

L’assessore regionale ha aggiunto che, negli ultimi due anni, nell’ospedale della Valdinevole, sono migliorati molto parametri qualitativi grazie ai significativi impegni finanziari ma anche alle riorganizzazioni che, sommati alle eccellenze storiche, confermano il futuro del presidio ospedaliero nei fatti, anche come importante nodo della rete assistenziale di area vasta.

Operativo dallo scorso mese di settembre, nel nuovo polo radiologico – dove sono presenti oltre alla Tc, di ultima generazione, una General Electric, modello Optima, che permette di fare tutte le tipologie di esami diagnostici in alta risoluzione, le sale con i radiografi tradizionali e gli ecografi – sono già stati effettuati oltre duemila esami per i pazienti provenienti dal pronto soccorso con enormi vantaggi: rapidità negli spostamenti grazie all’ascensore dedicato, velocità nell’esecuzione delle indagini diagnostiche e meno disagi per i pazienti e gli operatori derivanti, nel passato, dagli spostamenti nei corridoi ospedalieri per raggiungere la radiologia.

“La percorrenza tra il pronto soccorso e le sale radiologiche prima era di oltre ottocento metri, e in salita: enormi i disagi per i pazienti per un servizio dove i minuti sono davvero preziosi per salvare la vita alla persone –ha detto il direttore generale Roberto Abati – e siamo quindi soddisfatti per la realizzazione di questa importante struttura: la contiguità tra pronto soccorso e radiologia rende possibile l’immediata valutazione delle condizioni cliniche, soprattutto di coloro che arrivano con il codice rosso”.

Abati ha inoltre evidenziato che il completamento del pronto soccorso, aperto lo scorso anno, e l’attivazione del polo radiologico erano uno degli obiettivi del piano di riorganizzazione aziendale, fin qui rispettato anche nella tempistica.

Il responsabile della unità operativa di radiologia dottor Leonardo Moreschi ha fatto sapere che il nuovo polo radiologico è già collegato al sistema Ris-Pacs grazie al quale gli esami saranno disponibili, on line, nelle sale operatorie, nei pronto soccorsi e negli ambulatori specialistici interaziendali (il San Jacopo di Pistoia e il L. Pacini di San Marcello) e di area vasta centro (aziende sanitarie di Prato e Firenze, aziende ospedaliere universitarie di Careggi e Meyer) con un miglioramento complessivo del percorso assistenziale del paziente in quanto il suo referto diagnostico potrà essere valutato da altri specialisti, anche a distanza e lo stesso sarà in qualunque momento disponibile, anche nel caso di ricoveri successivi.

Nella foto un momento dell’inaugurazione. Da sinistra: il dottor Abati, Moreschi e il Sindaco di Pescia Oreste Giurlani, l’Assessore Marroni.

[scritto da daniela ponticelli, domenica 9 novembre 2014 – ore 13:30]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento