sanità montagna. MARMO E BRACCESI INCONTRANO L’ASSESSORE REGIONALE SACCARDI

Luca Marmo ex Sindaco di Piteglio

SAN MARCELLO-MONTAGNA. Luca Marmo e Tommaso Braccesi, candidati a Sindaco rispettivamente per i Comuni di San Marcello Piteglio e Abetone Cutigliano, hanno recentemente incontrato l’Assessore Regionale alla Sanità Stefania Saccardi.

L’incontro era stato richiesto dai due già da tempo, nella loro veste di primi cittadini di Piteglio e Cutigliano, al fine di dare soluzione ai problemi ancora irrisolti della sanità nella montagna pistoiese.

A fronte del processo di riorganizzazione del sistema sanitario regionale, infatti, che ha accorpato le dodici aziende sanitarie in tre macro aziende di area vasta, i due amministratori – oggi candidati a sindaco dei comuni nati dalle fusioni deliberate dal Consiglio regionale – chiedevano oggettive garanzie sulla salvaguardia dei livelli di assistenza per i cittadini della montagna.

Una richiesta fondata sui principi stessi della legge di riorganizzazione del sistema sanitario, che ha sancito quale principio ispiratore del sistema il “rispetto del criterio di attenzione alle zone disagiate, montane, insulari e di confine, alla loro identità territoriale, alle esperienze ospedaliere maturate.

“All’Assessore – spiegano Marmo e Braccesi – abbiamo chiesto dettagliate informazioni sullo stato di avanzamento degli interventi da tempo attesi, che interessano: il rifacimento del campo sportivo da adibirsi a superficie di atterraggio dell’elisoccorso, anche in notturna, a servizio del 118, l’ampliamento dei locali del Punto di Primo Soccorso; la copertura H24 del servizio di emergenza urgenza, con la presenza di personale medico dedicato in grado di dare continuità al servizio anche in caso di uscita dell’automedica”.

Tommaso Braccesi

“All’assessore – aggiungono i due – abbiamo poi avanzato la richiesta di istituire un Pronto Soccorso Accreditato quale area montana disagiata, secondo le indicazioni del decreto Balduzzi.”

Un richiesta, questa, al centro recentemente di una petizione popolare promossa dalle associazioni di volontariato che operano sulla montagna e sottoscritta anche dagli stessi due ex sindaci.

“All’Assessore Saccardi – ricordano Marmo e Braccesi – abbiamo rappresentato con accuratezza i caratteri che denotano la montagna pistoiese come area disagiata”.

Al centro del colloquio anche lo stato della sanità territoriale e la verifica dei servizi ambulatoriali e di prenotazione per quanto riguarda efficacia ed efficienza.

Dall’Assessore non sono mancate le risposte. Per quanto concerne gli interventi su elisoccorso, l’Assessore ha precisato che entro giugno saranno terminate le attività di verifica inerenti i pali da utilizzare per l’illuminazione notturna del campo sportivo adibito a superficie di atterraggio già realizzato; sull’ampliamento del P.P.S., ha aggiunto, la procedura di appalto è in corso ed è prevista l’ultimazione dei lavori entro il 2017; infine, ha precisato che l’ampliamento e la copertura del servizio Emergenza Urgenza H24, avverrà nel periodo 15 giugno-15 settembre.

Stefania Saccardi

“Concordo con Marmo e Braccesi – fa sapere Saccardi – sul fatto che questi importanti interventi siano comunque un punto di partenza su cui innestare un confronto con amministrazioni locali e popolazione, per condividere strategie e progetti che ottimizzino l’offerta di servizi realmente rispondenti ai bisogni di salute della montagna pistoiese, proprio nel rispetto dei principi ispiratori del nostro sistema, che guarda alle aree marginali con uguale, se non maggiore, attenzione, rispetto al resto del territorio”.

L’Assessore, infine, ha dato la piena disponibilità ad incontrare una delegazione delle associazioni promotrici della raccolta firme. “Il ruolo delle associazioni rappresentative dell’utenza dei servizi sociosanitari – ha fatto sapere Saccardi – è stato ribadito e qualificato con l’ultima modifica alla legge di organizzazione del servizio sanitario regionale, proprio nella consapevolezza del l’ importanza che queste realtà esprimono nel favorire l’incontro fra utenza e istituzioni programmatrici ed erogatrici dei servizi in risposta al sacrosanto bisogno di salute”.

[marmo-braccesi]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento