sanità potenziata. I FRUTTI DEL PACINI

“Manca il personale, i computer non funzionano, i servizi che non ci sono più”
Piot Pacini di San Marcello

SAN MARCELLO. [m.f.] Giorgio Fabbri, dirigente regionale di Fratelli d’Italia, riporta le vicende di un cittadino di San Marcello Piteglio alle prese con i servizi sanitari della montagna.

Sabato scorso, 27 giugno sono andato al Cup di San Marcello per prenotare una visita.

Chiuso per mancanza di personale, questa è stata la giustificazione che mi hanno saputo dare al centro.

Ritorno, fiducioso, questa mattina alle 7:15 in anticipo rispetto all’orario di apertura dell’ufficio previsto per le 7:30 , mi siedo sulle sedie della sala d’attesa mantenendo il distanziamento, perché con me ci sono altre quattro persone, e aspetto.

Alle 8:10, ci viene comunicato che il computer non funziona, ci pregano di ritornare dopo tre ore con la speranza che il guasto sia stato riparato.

Non posso aspettare, decido di andare a lavoro.

Manca il personale, i computer non funzionano, i servizi che non ci sono più.

Sono questi i frutti del potenziamento del Pacini?

Mi piacerebbe avere una risposta dal Sindaco Marmo, che tutte le sere, rigorosamente sul suo profilo di Facebook, ci aggiorna sullo stato di avanzamento dei lavori che, come da cronoprogramma, vanno avanti spediti, sempre che possa trovare il tempo, preso com’è da tutte quelle cariche che ricopre.

Giorgio Fabbri
Dirigente Regionale Fratelli D’Italia

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email