san[t]ità. 2016 E QUATTRO MAMME MORTE DI PARTO

Corriere mamma morta di parto bresciaPISTOIA. Dal sito Università di Firenze: Prof. Niccolò Marchionni. Nato a Firenze il 22 aprile 1952, è attualmente Direttore della Struttura Organizzativa Dipartimentale (S.O.D.) di Cardiologia e Medicina Geriatrica, Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi”.

L’Italia è libera
Dio la conservi.
Siam tutti servi…
in libertà.
Giuseppe Giusti

Libertà di essere ruffiani, compiacenti e “disponibili”, anche con una laurea in Medicina da 110 e lode e quindi, in teoria, ma solo in teoria, abbastanza liberi intellettualmente da prevedere solo la propria libertà di pensiero e, conseguentemente, di manifestarla in funzione della volontà del Capo.

Il Tg 3 regionale del 2 gennaio 2016 delle 14:30, in una intervista a questo sig. prof. Niccolò Marchionni, ci conferma, al contrario, che non solo la donna è mobile, ma anche e soprattutto l’uomo. Roba da bassifondi, come Verdi la rappresentò nel Rigoletto.

Il Duca di Mantova, alias il rosso-Rossi, ha trovato il suo ennesimo Sparafucile, mentre la Maddalena, quella della Banca Etruria, prima o poi lo raggiungerà.

Il Prof. Niccolò Marchionni
Il Prof. Niccolò Marchionni

Arrivare al referendum abrogativo della legge sanitaria 28/15 significherà mandare a casa questi sommi cialtroni: per i rimasugli, attaccati come cozze alla sorte dei loro padroni, poi, ci vorrà ancora un po’ di tempo…

Proviamola a mettere questa storiella in termini musicali, nella trepida attesa che da un dramma si possa arrivare a un finale, tipo Marcia di Radetzky, con un esito che non lasci àdito a scampi… se riusciremo ad arrivare al referendum abrogativo della criminogena legge sanitaria attuale.

Dunque, questo sig. prof. universitario (ci sono più proff. universitari che netturbini; se solo potessimo scambiare il rapporto, l’Italia sarebbe sicuramente più pulita…) ci dice che il 12% della popolazione toscana è ultrasettantacinquenne e ciò è dovuto al nostro miglior servizio sanitario regionale italiano!

Ci dice anche che questo risultato è dovuto alla “Sanità d’iniziativa”, la cui traduzione significa “medici di famiglia”. Non solo, anche i centenari superano, in Toscana, il centinaio. Prosit!

Tutto merito della Banda Bassotti del rosso-Rossi, secondo questo “accademico” geriatra (vecchio nel pensare che anche chi lo ascolta sia ringrullito…).

Sanità.-Troika-di-Rossi - banda bassottiQui, se non dissentite, casca il ciuco da 110 e lode, chiunque sia e non rapportato a questo signor professore, perché se un cittadino toscano ha raggiunto e superato la soglia dei settantacinque anni e addirittura ha sfondato il limite dei cento, la sanità del rosso-Rossi non c’entra proprio una mazza; semmai è merito della precedente organizzazione sanitaria, degli uomini che la dirigevano e non certo dell’attuale cavanserraglio.

L’attuale sanità ha ucciso, in cinque giorni, ben quattro madri e relativi figli durante il parto, caro professor Marchionni!

Anche questa notizia è stata “passata” velocemente dai Tg nazionali. Nemmeno un pochino di vergogna? Neppure un po’ di rossore, dopo aver dovuto recitare la parte al Tg 3, un tempo radio Kabul e oggi tele-Bianca Berlinguer (lei, la figlia del comunista Enrico, vincitrice, ovviamente di concorso…)?

Mentre certi buffoni chiacchierano, in Italia, senza ancora un perché, quattro mamme in cinque giorni, sono morte di parto.

Dio, il buon Dio, diceva: donna, partorirai con dolore. Ancora non era nato quella faccia di tolla del rosso-Rossi.

Non c’è proprio niente da ridere. Ci sarebbe da… Prima o poi accadrà?

[Felice De Matteis]

_____________

[Intervento di critica e commento ex artt. 21 Costituzione e 10 della Convention européenne des droits de l’homme]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento