san[t]ità. BASTA CON L’INFORMAZIONE ADDOMESTICATA!

Sala operatoria chiusa al San Jacopo
Sala operatoria chiusa al San Jacopo

PISTOIA. Sì, dobbiamo ammetterlo: siamo stati molto maliziosi. Non ne abbiamo parlato sùbito, ma ci siamo attardati e abbiamo cercato di perdere tempo da ogni parte, prima di parlarne.

E perché? Perché volevano vedere se il coordinamento ufficio stampa dell’azienda Usl Toscana Centro ce ne avrebbe parlato da sé, per informarcene correttamente secondo i suoi precisi doveri deontologici e professionali, o se, al contrario, come accade nel 99% dei casi, avrebbe fatto finta di niente e ci avrebbe cantato solo le lodi del Signore, le litanie della gloria e i misteri gaudiosi.

Poi stamattina ci siamo rotti i cabbasisi e, dinanzi al silenzio pervicace delle porte del paradiso del San Jacopo (vedi qui e qui), abbiamo deciso di mettere a nudo il sederino d’oro dell’informazione aziendale addomesticata e con la campanella al naso.

La foto, che vedete qui accanto, ci è stata inviata il 15 gennaio scorso e mostra la chiusura della sala operatoria G del San Jacopo per inquinamento da polveri.

Caro coordinamento degli uffici stampa dell’Asl Area Vasta Centro Toscana: noi e i nostri lettori ce ne impipiamo dei buoni esempi che ci propinate con le vostre veline calligrafiche. Dovete parlarci dei problemi reali della sanità; quelli che interessano le nostre tasche, perché dalle nostre tasche voi prelevate a forza i nostri quattrini e li sperperate con megaospedali che non servono nemmeno agli ungulati perché non funzionano e sono solo e soltanto una spesa; o con cacce al tesoro nei resort di pascoliana memoria a lode e gloria delle famiglie che nel Pd trovano e hanno sempre trovato il loro appoggio e la loro banca personale.

Raccontateci la verità, invece di prenderci in giro con l’appoggio anche di certi colleghi giornalisti che dovrebbero fare chiarezza sui “chiodi storti” e invece s’ingegnano a coprire le cacche e non si vergognano a chinare la testa al potere politico per fare bella figura con chi comanda, difendendo una produzione di fiumi d’inchiostro inutile in notizie che fanno disonore alla categoria dell’informazione!

________________

[Intervento di critica e commento ex artt. 21 Costituzione e 10 della Convention européenne des droits de l’homme]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento