san[t]ità. BETTI: «MA L’ASL DI PISTOIA ASSUME CHI VUOLE?»

Asl 3, il miracolo di Pistoia
Ex Asl 3, il miracolo di Pistoia

PISTOIA. Mentre nelle atre Asl del regno italico (es. Prato, Rimini, Castellammare Grotte ecc… e altre centinaia) per assumere personale a tempo determinato si fanno selezioni ad avviso pubblico, in questa Asl Toscana di frontiera niente di tutto ciò, si usano le agenzie interinali e si chiama chi si vuole (metodo famoso e sperimentato).

Sono circa settanta per il 2015 i pistoiesi che sono andati a lavorare negli ospedali inglesi… Qui nessuna regola: si lavora da anni con rinnovo del contratto per chiamata delle agenzie e tutti selezionati tramite colloquio interno alle Asl “senza un criterio si selezione”.

Si ricordino anche gli infermieri stagisti a 500 euro al mese…

Andrea Betti

INTERPELLANZA GRADUATORIE INFERMIERI ASL

PREMESSO CHE:

La Direttiva 93/104/CE del Consiglio, del 23 novembre 1993, concernente taluni aspetti dell’organizzazione dell’orario di lavoro, modificata dalla direttiva 2000/34/CE, del 22 giugno 2000, del Parlamento europeo e del Consiglio;

nei fatti la detta normativa prevede i limiti massimi di 12 ore e 50 minuti di lavoro giornaliero e di 48 ore di lavoro settimanale, straordinario compreso. Si determina una situazione in ragione della quale, ad esempio, i medici ed infermieri ospedalieri che devono effettuare il turno notturno non devono avere effettuato alcuna attività ospedaliera nelle undici ore precedenti, la qual cosa rischia di mettere a dura prova la funzionalità dei singoli reparti;

APPURATO CHE:

L’Asl pistoiese ha assunto 12 infermieri a tempo determinato tramite una società di lavoro a tempo determinato, privilegiando i neolaureati tramite un colloquio con contratto di due mesi rinnovabile senza attingere dalle graduatorie di vincitori di concorso.

Che sono ancora al lavoro, proroga dopo proroga, risorse chiamate tramite agenzie e colloquiate internamente persone che lavorano a full time da più di un anno senza rotazioni di altri lavoratori acquisendo punteggi per i concorsi.

Il Consigliere Andrea Betti
Il Consigliere Andrea Betti

CONSTATATO CHE:

saranno bandite procedure concorsuali riservate, per titoli ed esami, per assunzioni a tempo indeterminato di personale che abbia prestato servizio per tre anni anche non consecutivi entro il 31 ottobre 2013 in enti del Servizio Sanitario Regionale mediante concorsi riservati nella regione Toscana nel 2016 oltre che un mega concorso che dovrebbe essere bandito sempre nel 2016.

SI INTERPELLA PER SAPERE SE:

  • – Se è stata rispettata la direttiva suddetta in quanto le risorse necessarie minime secondo i sindacati per il comparto pistoiese dovrebbero essere 30 e non 12.
  • – Visto recente normativa in vigore per ridurre il precariato nella PA (L. 30 ottobre 2013 n. 125) introduce la possibilità di attingere personale da un duplice canale: quello delle graduatorie a esaurimento e, in parallelo, dei nuovi bandi per i concorsi pubblici, ovvero da nuove gare per accedere ai posti vacanti nel pubblico impiego. Allora perché il personale viene assunto dall’agenzia interinale scavalcando le graduatorie?
  • – Quali criteri oggettivi di selezione pubblica sono stati utilizzati per scegliere, visto la grande offerta di infermieri che cercano lavoro (voto di laurea-esperienze-master o corsi-pubblicazioni-test).
  • – Quante persone lavorano da più di un anno nelle strutture Asl, e perché questa continuità senza rotazione e quale fato benevolo le ha selezionate rispetto ad altre senza una selezione pubblica e senza attingere alle graduatorie dei vincitori di concorso.
  • – Visto che è ancora in vigore la modifica alla legge 40 della Regione Toscana Antinepotismo ci sono rapporti di parentela tra i selezionati e qualche dipendente delle Asl.

Andrea Betti

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento